Franca Tamantini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Franca Tamantini nel 1955

Franca Tamantini (Roma, 24 agosto 1931Roma, 11 agosto 2014[1]) è stata un'attrice e cantante italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frequenta da bambina il corso di danza classica, presso il Teatro dell'Opera di Roma, diplomandosi a pieni voti, contemporaneamente essendo dotata di una naturale voce da soprano, studia canto e pianoforte, sino ad essere scelta da Luchino Visconti, nel 1948, per la parte di Imperia in Rosalinda o come vi piace, dove si troverà all'interno di una compagnia di grandi attori, tra cui Vittorio Gassman, Ruggero Ruggeri, Rina Morelli, Marcello Mastroianni.

Nel 1949, il regista cinematografico Fernando Cerchio la scrittura per il film Cenerentola, dopo il quale saranno circa 40 le pellicole che la vedranno davanti alla cinepresa, tra cui la trilogia di Amici miei. Sarà soprattutto impegnata in spettacoli di varietà come operette e commedie musicali, sia in teatro sia in televisione. Del 1996 è la partecipazione, insieme ad un gruppo di oltre trenta attori, in Quer pasticciaccio brutto de via Merulana, di Carlo Emilio Gadda, per la regia di Luca Ronconi. La sua ultima partecipazione è nella miniserie televisiva Occhi verde veleno del 2001, poi abbandonerà le scene, ritirandosi a vita privata.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Prosa teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

Franca Tamantini Enrico Viarisio e Sandra Mondaini in No, no, Nanette

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'attrice che Wikipedia non vuole far morire, in Il venerdì di Repubblica, 26 settembre 2014, p. 112. URL consultato il 7 ottobre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Radiocorriere, annate varie
  • Le attrici, Gremese editore Roma 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN29175180 · ISNI (EN0000 0000 4604 2768 · SBN IT\ICCU\RAVV\340288 · LCCN (ENno2001010257 · WorldCat Identities (ENlccn-no2001010257