François Duprat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

François Duprat (Ajaccio, 26 ottobre 194018 marzo 1978) è stato un politico francese del dopoguerra.

Assai vicino ad ambienti di estrema destra ed egli stesso militante, introdusse in Francia le teorie revisioniste. Nel 1972 fu uno dei fondatori del Fronte Nazionale guidato da Jean-Marie Le Pen, fece parte della direzione politica del partito fino al suo assassinio nel 1978.

Ha scritto numerosi libri di contenuto revisionista, specie sul Terzo Reich tra i quali la Storia delle SS, nella quale egli ha inserito i risultati di numerose ricerche e ove traccia un profilo di ognuna delle 38 divisioni Waffen SS che parteciparono alla Seconda guerra mondiale, senza esimersi da critiche sulla crudeltà e sullo scarso valore in battaglia di alcune di esse ma rimarcando anche i tratti di coraggio e cieca obbedienza di gran parte delle altre. Venne assassinato nel 1978 mediante l'esplosione di un'autobomba. Secondo lo storico Michel Winock sugli esecutori e i moventi dell'omicidio non è mai stata fatta piena luce.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michel Winock«Les sources historiques du Front National», articolo ripreso da "La France politique : XIXe-XXe siècle", Paris, Éditions du Seuil, 1999, p. 282
Controllo di autoritàVIAF (EN7508326 · ISNI (EN0000 0001 1591 425X · LCCN (ENn2012024890 · GND (DE172057949 · BNF (FRcb12603656g (data)