Frailty - Nessuno è al sicuro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Frailty - Nessuno è al sicuro
Frailty nessuno al sicuro.png
Una scena del film.
Titolo originaleFrailty
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2001
Durata100 min
Generethriller, fantastico
RegiaBill Paxton
SceneggiaturaBrent Hanley
Distribuzione in italianoMediafilm
FotografiaBill Butler
MontaggioArnold Glassman
MusicheBrian Tyler
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Frailty - Nessuno è al sicuro (Frailty) è un film del 2001 diretto da Bill Paxton.

Thriller che segna l'esordio alla regia dell'attore Bill Paxton, coprotagonista del film, incentrato su una oscura vicenda che apre ampi stralci su un recente passato, in forma di flashback narrati dall'ambiguo protagonista, interpretato da Matthew McConaughey.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dallas. In una notte piovosa, un uomo di nome Fenton Meiks si presenta nell'ufficio dell'agente dell'FBI Wesley Doyle che si occupa del caso di un misterioso serial killer denominato "Mano di Dio", di cui Fenton dichiara di conoscere l'identità. Secondo lui si tratta del fratello, da poco suicidatosi. Inizia poi il racconto del suo passato, correlato con i delitti. Nel 1979, il padre, poco dopo essere rimasto vedovo, fu colto da un delirio religioso, sostenendo che Dio, sotto le vesti di un angelo, gli avesse conferito il compito di distruggere i "demoni", un modo di riferirsi a criminali gravi come assassini, stupratori, pedofili. Il padre inizia un'efferata serie di delitti, sostenuto dal fratello minore Adam ma contrariato da Fenton.

Per dimostrare allo scettico agente che il suo non è il racconto di un mitomane, lo conduce in un roseto dove si troverebbero seppellite tutte le vittime del padre. Giuntivi, "Fenton" rivela di essere in realtà Adam, il figlio che è sempre stato fedele al padre. Rivela di aver ucciso il fratello Fenton, proprio per seguire il compito del padre. Fenton, infatti, da piccolo uccise il padre e commise una serie di delitti che fece ricondurre al padre (la "mano di Dio"), rivelandosi uno dei demoni profetizzatigli dal padre. Adam dunque non solo ha proseguito il compito del padre, ma come questi ha il potere di vedere i peccati delle persone con il semplice contatto, un gesto che inizialmente appariva privo di senso. E quando appoggia la mano su Doyle ha una conferma che questi è un demone, ricevendo la visione di come abbia ucciso l'anziana madre a sangue freddo. Così lo accoppa e lo seppellisce nel roseto.

Il giorno seguente partono le ricerche dell'agente FBI scomparso; l'agente Hull, che aveva visto Doyle con Meiks la sera prima, non è in grado di darne una sommaria descrizione, mentre le riprese registrate dalle telecamere di sicurezza nel palazzo presentano difetti che non permettono l'identificazione certa.

In seguito Hull si reca dallo sceriffo locale, che scopre essere Adam Meiks stesso: senza riconoscerlo, l'agente l'informa della morte del fratello e dei suoi omicidi seriali. Adam, che è anche sposato e in attesa d'un figlio, nello stringergli la mano, prolunga la presa e si concentra: quando la lascia, lo congeda dicendogli "Lei è un brav'uomo".

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato nella California meridionale tra il 9 ottobre e l'11 dicembre 2000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema