Fragile (Sting)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« È una canzone che tratta della violenza e della fragilità della vita di fronte a terrorismo, fucili e proiettili. Siamo esseri fragili.[1] »
(Sting)
Fragile
Fragile sting.png
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Sting
Tipo album Singolo
Pubblicazione aprile 1988
Durata 3:54
Album di provenienza ...Nothing Like the Sun
Genere Rock acustico
Etichetta A&M
Produttore Sting
Registrazione 1987
Formati CD, vinile
Sting - cronologia
Singolo precedente
(1988)
Singolo successivo
(1988)

Fragile è una canzone scritta ed eseguita da Sting, tratta dal suo secondo album solista, ...Nothing Like the Sun del 1987. Pubblicata come singolo l'anno successivo, è arrivato al 70esimo posto della UK Singles Chart. La canzone è stata registrata in altre due versione in lingua spagnola e portoghese, rispettivamente con i titoli Fragilidad e Frágil, entrambe inserite nell'EP ...Nada como el sol. La versione spagnola è stata poi utilizzata come lato B di I'm So Happy I Can't Stop Crying, singolo di Sting del 1996.

La canzone è un omaggio a Ben Linder, un ingegnere civile statunitense ucciso dai Contras nel 1987 mentre lavorava su un progetto idroelettrico in Nicaragua.[2] La versione originale è ampiamente considerata come il pezzo più rappresentativo di Sting, insieme a Fields of Gold.

Informazioni[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata inserita nel film-documentario The Panama Deception, riguardante l'invasione statunitense di Panama e premiato con l'Oscar al miglior documentario nel 1993.

Fragile è la canzone di apertura del concerto ...All This Time, registrato lo stesso pomeriggio degli attentati dell'11 settembre 2001.

La canzone appare inoltre nella scena finale di un episodio della quarta stagione della serie televisiva 21 Jump Street.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata reinterpretata da molti artisti internazionali tra cui l'artista franco-canadese Bruno Pelletier, la cantante jazz statunitense Cassandra Wilson, il trombettista statunitense Freddie Hubbard, il cantante soul americano Isaac Hayes, gli argentini Mercedes Sosa e Pedro Aznar, il musicista svedese Nils Landgren, la cantante statunitense Dionne Warwick, lo spagnolo Julio Iglesias, e il chitarrista canadese Jesse Cook.

La canzone è stata suonata durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali del 2002.

Sting ha eseguito versioni del brano dal vivo sia con Stevie Wonder che con Paul Simon.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1988) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[3] 11
Italia[4] 29
Paesi Bassi[5] 12
Polonia[6] 1
Regno Unito[7] 70
Spagna[8] 37
Svizzera[9] 64

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1988) Posizione
Paesi Bassi[10] 82
Polonia[11] 1

Fragile 2001[modifica | modifica wikitesto]

Fragile 2001
Artista Sting
Tipo album Singolo
Pubblicazione novembre 2001
Durata 4:35
Album di provenienza ...All This Time
Genere Rock acustico
Fusion
Etichetta A&M
Registrazione 11 settembre 2001
Formati CD
Sting - cronologia
Singolo precedente
(2000)
Singolo successivo
(2003)

La versione eseguita durante il concerto ...All This Time è stata pubblicata come singolo con il titolo di Fragile 2001. Sting ha voluto dedicare l'esibizione a tutte le vittime degli attentati dell'11 settembre 2001, morte lo stesso giorno in cui è stato registrato il concerto. Nel libretto del CD è infatti presente una dedica particolare rivolta ai cittadini americani, seguita dalla trascrizione integrale del testo di Fragile, l'unico ad essere stato riportato tra tutti i brani presenti nell'album. Il significato del testo è stato quindi adattato alla delicata situazione che stavano vivendo in quel preciso momento tutti i cittadini americani. Sting ha aperto il concerto dedicando la canzone a tutte le vittime dell'attentato:[12]

(EN)

« This was to be a very joyous occasion tonight. Because of the horrific events of today, it simply can't be a joyous occasion. It's difficult for all of us. I'm angry, I'm confused, I am frightened, and I don't really want to give this meaningless act of violence any credence. It's totally and utterly pointless. We'll sing a song [Fragile] for those people who have lost their lives. Thank you. »

(IT)

« Stasera doveva essere una vero momento di gioia. A causa degli orribili eventi di oggi, semplicemente non può essere un momento di gioia. È difficile per tutti noi. Sono arrabbiato, sono confuso, sono impaurito, e non voglio veramente dare alcun credito a questo atto di violenza senza senso. È totalmente e assolutamente inutile. Canteremo questa canzone [Fragile] per quelle persone che hanno perso la loro vita. Grazie. »

Sting ha eseguito il brano anche durante lo speciale concerto benefico America: A Tribute to Heroes svoltosi pochi giorni dopo.

Questo susseguirsi di eventi ha ridato popolarità alla canzone e ha riportato il pezzo in classifica dopo tanti anni.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2001) Posizione
massima
Germania[13] 92
Italia[14] 25
Paesi Bassi[15] 75
Svizzera[16] 64

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Whiting, Jim (2008). Yo-Yo Ma: A Biography, p. 146. Uitg.: Greenwood Publishing Group, ISBN 9780313344862.
  2. ^ http://www.sting.com/discography/index/album/albumId/194/tagName/studio_albums
  3. ^ Ultratop.be – Sting – Fragile, ultratop.be.
  4. ^ Hit Parade Italia - Indice per Interprete: S, Hit Parade Italia. URL consultato il 15 novembre 2014.
  5. ^ dutchcharts.nl (Dutch charts), dutchcharts.nl. URL consultato il 15 novembre 2014.
  6. ^ (PL) FRAGILE – Sting su LP3.polskieradio.pl, Nowe Media, Polskie Radio S.A.. URL consultato l'11 agosto 2013.
  7. ^ David Roberts, British Hit Singles & Albums, 19ª ed., Londra, Guinness World Records Limited, 2006, ISBN 1-904994-10-5.
  8. ^ Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  9. ^ (DE) Swisscharts – Sting – Fragile, swisscharts.com.
  10. ^ (NL) Top 100-Jaaroverzicht van 1988 su Top40.nl. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  11. ^ (PL) PODSUMOWANIE ROKU 1988 su LP3.polskieradio.pl, Nowe Media, Polskie Radio S.A.. URL consultato l'11 agosto 2013.
  12. ^ ...All This Time su sting.com.
  13. ^ musicline.de (German charts), musicline.de. URL consultato il 15 novembre 2014.
  14. ^ Italiancharts.com – Sting – Fragile, italiancharts.com.
  15. ^ dutchcharts.nl (Dutch charts), dutchcharts.nl. URL consultato il 15 novembre 2014.
  16. ^ hitparade.ch (Swiss charts), hitparade.ch. URL consultato il 25 novembre 2014.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica