Fraate IV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fraate IV
Fraate IV
Raffigurazione di Fraate IV su di una moneta
Re dei Parti
In carica 37-2 a.C.
Predecessore Orode II
Successore Fraate V e Musa
Morte 2 a.C.
Dinastia Arsacidi
Padre Orode II
Figli Almeno sei, tra cui Tiridate III e Fraate V

Fraate IV (Phraates; ... – ...) è stato re dei Parti dal 37 al 2 a.C..

Figlio di Orode II, venne nominato erede al trono alla morte del proprio fratello, Pacoro I, nel 37 a.C.: nel giro di poco tempo assassinò Orode e i propri trenta fratelli, ottenendo così il potere.

Nel 36 a.C. il generale romano Marco Antonio attaccò l'impero dei Parti, passando per l'Armenia e invadendo la Media Atropatene, ma venne sconfitto e perse gran parte del proprio esercito. Nel 34 a.C., però, invase l'Armenia, in quanto riteneva re Artadavasde II responsabile di tradimento in occasione della precedente disfatta, e contestualmente strinse una alleanza con un altro Artavasde, il re della Media Atropatene. Fraate approfittò dello scontro tra Antonio e Ottaviano per riconquistare l'Atropatene e porre Artaxias, figlio di Artavasde II, sul trono armeno.

Fraate si alienò il sostegno dei propri sudditi, i quali elessero nuovo re Tiridate II (32 a.C.): in seguito, però, riuscì a tornare sul trono grazie al sostegno degli Sciti, e Tiridate fu costretto a riparare in Siria. Ottaviano, ora divenuto Augusto, preferì stabilire il predominio romano con la diplomazia, invece che con la forza: ottenne un trattato in cui Fraate restituì ai Romani i prigionieri e l'Armenia come uno stato vassallo dell'impero romano. Inviò pure ad Augusto cinque dei propri figli come ostaggi (tra cui Tiridate III), dietro suggerimento della propria concubina italica, nota come la "dea Musa", la quale lo convinse a nominare proprio successore il figlio Fraate V; intorno al 2 a.C., Musa e Fraate V fecero assassinare Fraate IV e presero il potere.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re di Partia Successore
Orode II 372 a.C.
con Tiridate II (3026 a.C.)
Fraate V
Musa

Controllo di autorità VIAF: 62359814