Fotocamera compatta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una compatta formato 135 evoluta, con telemetro ed esposizione a priorità di diaframma: Olympus XA
Una compatta digitale diffusa: serie Nikon Coolpix
Compatta digitale evoluta con esposizione secondo differenti modalità e supporto al formato raw: Leica D-Lux 3

Una fotocamera compatta, macchina fotografica compatta o semplicemente compatta, usato come sostantivo, è una fotocamera caratterizzata da semplicità di utilizzo, almeno in una delle sue modalità di funzionamento, e dimensioni ridotte ma non minuscole (microcamera).

Le compatte si distinguono dalle reflex e da altre tipologie di macchine di piccolo formato, inteso nel senso fotografico ed esteso alla fotografia digitale, per le dimensioni esterne, palmari e per comprendere nella loro gamma anche macchine dalle prestazioni e qualità inferiori e di minore flessibilità; esse, ad esempio, montano sempre un obiettivo incorporato che non può essere sostituito, inoltre, sono molto diffusi apparecchi che non permettono la messa a fuoco o l'esposizione manuali e neppure l'esposizione a priorità dei diaframmi o dei tempi.

Queste caratteristiche, che rappresentano dei seri limiti per il fotografo professionista o per il fotoamatore, sono dei vantaggi per l'utente comune, per le cui esigenze è sufficiente una fotocamera di minimo ingombro e utilizzo semplice. Non a caso, le compatte sono le fotocamere più diffuse, anche grazie al prezzo, generalmente contenuto; esistono, tuttavia, fotocamere compatte di fascia alta, più costose e di qualità superiore.

Come gli altri tipi di fotocamere, anche le compatte si distinguono in analogiche (ovvero a pellicola) e digitali.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia