Fotocamera compatta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Foth Derby
Olympus XA, compatta 35mm con telemetro ed esposizione a priorità di diaframmi
Una compatta digitale diffusa: serie Nikon Coolpix
Compatta digitale evoluta con esposizione secondo differenti modalità e supporto al formato raw: Leica D-Lux 6

La fotocamera compatta è una fotocamera non modulare e quindi con obiettivo non intercambiabile (sia zoom, che a focale fissa), spesso di dimensioni ridotte, quindi più facilmente portatile, ma costituite generalmente da una dotazione accessoria più completa (custodia, flash, mirino, ecc).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il termine "compatta" deriva dal termine inglese compact e anche se la traduzione può condurre a "piccola", "stretta", "in miniatura", etc, il vero significato di compatta rappresenta tutte le fotocamere con l'obiettivo che non può essere sostituito, in quanto costruite in un blocco unico compatto e che dispongono di tutte le funzioni fotografiche possibili, in un unico sistema.

La Sony RX1 con sensore 24x36 mm, o la Fuji X100s con sensore APS-C (per fare alcuni esempi), ma anche tutte le bridge digitali in commercio e tutti i modelli più o meno performanti o apprezzati, con ottica insostituibile (anche a pellicola), sono tutte fotocamere "compatte".

Per questo, anche una Biottica reflex (TLR) come la Yashica Mat-124 che scatta foto professionali in formato 6x6 e che difficilmente si può sistemare in una tasca (anche quella del giaccone), è considerabile come una fotocamera compatta.

Le fotocamere "tascabili" invece, si distinguono dalle altre tipologie, per le piccole dimensioni (microcamera palmare o appunto tascabile come i telefoni cellulari), anche se spesso la maggior parte di questi apparecchi non permette la messa a fuoco o l'esposizione manuale e a volte neppure gli automatismi (priorità dei diaframmi o dei tempi) tipici delle fotocamere più complesse e complete, ma la cui caratteristica principale, oltre alla tascabilità, è la modalità "inquadra e scatta". Infatti, queste caratteristiche, che potrebbero rappresentare dei seri limiti per il fotografo professionista o per il fotoamatore evoluto, sono valutabili come dei vantaggi per l'utente "comune", per le cui esigenze è sufficiente una fotocamera col minimo ingombro e di semplice utilizzo. Non a caso, le pratiche "compatte tascabili" sono le fotocamere più diffuse, grazie anche al prezzo generalmente contenuto, ma esistono tuttavia modelli di fascia alta, più costosi e di qualità superiore (come ad esempio la Sony RX100).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]