Fosso Macinante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La confluenza del fosso nel Bisenzio al di sotto del mulino di San Moro

Il Fosso Macinante, detto in passato anche "Fosso Bandito" o "Gora di Ognissanti", è un canale artificiale che attraversa la zona occidentale della città di Firenze, correndo parallelo al fiume Arno.

La sua origine è molto antica e si hanno testimonianze già dal 1321: in un primo tempo il canale faceva parte della rete dei "bisarni", fossi artificiali destinati a raccogliere le acque dell'Arno in caso di piena per deviarle nelle campagne e come punto di raccolta dei vari corsi d'acqua della piana; successivamente, da cui il nome, le sue acque furono usate per azionare una serie di mulini (oggi ne sopravvive solo uno, quello detto "di San Moro" a San Donnino, nel comune di Campi Bisenzio).

Il fosso si stacca dal fiume Arno nei pressi della Pescaia di Santa Rosa, attraversa il Parco delle Cascine, sottopassa il Mugnone in località "Le Mulina" (altra testimonianza dell'attività del passato legata al fosso) e corre parallelo all'Arno attraverso i quartieri di Peretola (Petriolo), Quaracchi e Brozzi; quindi entra nella frazione di San Donnino del comune di Campi Bisenzio e qui confluisce nel fiume Bisenzio in località "Il Valico" ove è presente il mulino di San Moro.

Firenze Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Firenze