Fosse Papiriane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fosse Papiriane fu denominata in età romana quella zona costiera compresa da Viareggio a Massa, caratterizzata da ampie aree paludose.
Esse comprendevano anche l'attuale Lago di Massaciuccoli. Praticamente tutto il litorale che si estende dal Lago di Massaciuccoli sino a Marina di Massa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel periodo della Roma Repubblicana, le Fosse Papiriane si estendevano dal litorale, fino ai piedi delle attuali Alpi Apuane, e da Pisa fino ad tabernas frigidas (cioè l'attuale città di Massa).

Nella voce Liguri Apuani sono specificati gli effetti che ebbero sulla viabilità Romana relativamente alla Via Aurelia ed alla Via Emilia Scauri

Per meglio osservare la collocazione delle Fosse Papiriane si consiglia di utilizzare i collegamenti con la Tabula Peutingeriana: Pars IV - Segmentum IV

Tabula Peutingeriana: Pars IV - Segmentum IV ; Rappresentazione delle zone Apuane con indicate le colonie di Pisa Lucca Luni, il nome "Sengauni" e, lungomare, le "Fossis Papirianis" ; il tratto Pisa Luni non è ancora collegato

Nella Pars IV Segmentum IV di tale documento sono indicate con il nome latino di Fossis Papirianis. Cioè con un ablativo di "stazionamento", quasi per indicare implicitamente come l'ostacolo costringesse a fermarsi.

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Riproduzione della Tabula su Internet Bibliotheca Augustana
  • La Pars IV Segmentum IV della Tabula con le Fossae Papirianae.
  • Tra Pisa e ad tabernas frigidas (attuale Massa) poco prima di Luni sono indicate con l'ablativo di stazionamento Fossis Papirianis