Forze armate yemenite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Forze armate yemenite
(AR) القوات المسلحة اليمنية
Yemeni Armed Forces Emblem.svg
Emblema delle Forze armate yemenite
Descrizione generale
Attiva1990-oggi
Attivo
NazioneFlag of Yemen.svg Yemen
ServizioEsercito
Marina militare
Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Yamaniyya (Aeronautica militare yemenita)
TipoForze armate
Dimensione30.000 uomini[1]
Guarnigione/QGSana'a
Battaglie/guerreGuerra saudita-yemenita
Guerra arabo-israeliana del 1948
Guerra civile dello Yemen del Nord
Ribellione del NDF
Guerra yemenita del 1979
Guerra civile dello Yemen del 1994
Conflitto delle Isole Hanish
Insurrezione sciita dello Yemen
Insurrezione dello Yemen del Sud
Rivolta yemenita del 2011
Guerra civile dello Yemen (2015)
Reparti dipendenti
Comandanti
Comandante in capoPresidente 'Abd Rabbih Mansur Hadi
Vice-ministro della difesaGenerale di brigata Saleh Ali Hassan
Capo di stato maggioreMaggior generale Mohamed Ali al-Makdashi
Simboli
BandieraFlag of Yemen Armed Forces.svg
Fornitori nazionali
Flag of Yemen.svg Industria militare dello Yemen
Fornitori stranieri
Flag of NATO.svg NATO
Flag of Russia.svg Russia
Flag of the People's Republic of China.svg Cina
Flag of the United States (Pantone).svg Stati Uniti
Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito
Flag of France.svg Francia
Flag of Australia.svg Australia
Flag of Austria.svg Austria
Flag of Belarus.svg Bielorussia
Flag of Bulgaria.svg Bulgaria[2]
Flag of Canada.svg Canada
Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca
Flag of Germany.svg Germania
Flag of Greece.svg Grecia
Flag of Hungary.svg Ungheria
Flag of India.svg India
Flag of Indonesia.svg Indonesia
Flag of Iran.svg Iran
Flag of Italy.svg Italia
Flag of Malaysia.svg Malesia
Flag of North Korea.svg Corea del Nord
Flag of Pakistan.svg Pakistan
Flag of Poland.svg Polonia
Flag of Portugal.svg Portogallo
Flag of Saudi Arabia.svg Arabia Saudita
Flag of Spain.svg Spagna
Flag of Sweden.svg Svezia
Flag of Turkey.svg Turchia
Flag of the United Arab Emirates.svg Emirati Arabi Uniti
Flag of Ukraine.svg Ucraina
"fonti nel corpo del testo"
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Le Forze armate yemenite (in arabo: القوات المسلحة اليمنية) sono le forze armate dello Yemen. Sono composte dall'Esercito yemenita (inclusa la Guardia repubblicana), la Marina militare yemenita (inclusi i Marines), la 1ª Divisione corazzata e la Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Yamaniyya (Forza Aerea Yemenita, che include la forza di difesa aerea). Le forze armate yemenite sono sotto una continua riorganizzazione. Le forze aeree le forze di difesa aeree sono ora sotto un unico comando. La marina militare è concentrata ad Aden.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Repubblica Araba dello Yemen e la Repubblica Democratica Popolare dello Yemen si sono riunificate il 22 maggio del 1990.

Lo Yemen ha usato bambini soldato tra il 2001 e il 2004.[3] Bambini soldato sono usati anche dalle milizie tribali come risulta dal 2011.

Sin dalla guerra civile nel 2014, Le forze armate yemenite si sono divise in lealiste fedeli al presidente 'Ali 'Abd Allah Saleh e pro-governative fedeli al presidente 'Abd Rabbih Mansur Hadi.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il comandante supremo delle forze armate yemenite è il Feldmaresciallo 'Abd Rabbih Mansur Hadi, il presidente dello Yemen dal 2012.

Il numero del personale militare attivo nello Yemen è piuttosto alto, sommando, lo Yemen ha la forza militare più numerosa nella Penisola arabica dopo l'Arabia Saudita. Nel 2012, il numero di truppe attive era stimato in 66.700 uomini nell'Esercito, 7000 marinai e 5000 piloti. Nel settembre del 2007, il governo yemenita ha annunciato la reintroduzione della leva obbligatoria. Il budget di difesa dello Yemen, che nel 2006 rappresentava approssimativamente il 40% del budget totale del governo yemenita rimarrà alto finché ci saranno minacce alla sicurezza interna dello Yemen.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Yemen Military Strength.
  2. ^ (EN) Yemen was Bulgaria's Biggest Arms Export Partner in 2010 - UN, 9 agosto 2011. URL consultato il 10 maggio 2019.
  3. ^ (EN) United States: President Bush Signs Law on Child Soldiers, 3 ottobre 2008. URL consultato il 10 maggio 2019.