Forza maggiore (film 2014)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Forza maggiore
Forza maggiore.png
Una scena del film
Titolo originaleTurist
Lingua originalesvedese, inglese
Paese di produzioneSvezia, Norvegia, Danimarca
Anno2014
Durata118 min
Rapporto2,35:1
Generedrammatico
RegiaRuben Östlund
SceneggiaturaRuben Östlund
ProduttoreErik Hemmendorff, Marie Kjellson
Casa di produzionePlattform Produktion
Distribuzione (Italia)Teodora Film
FotografiaFredrik Wenzel
MontaggioJacob Secher Schulsinger
MusicheOla Fløttum
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Forza maggiore (Turist), noto anche con il titolo internazionale Force Majeure, è un film del 2014 diretto da Ruben Östlund.

Vincitore del premio della giuria nella sezione Un Certain Regard al 67º Festival di Cannes, il film è stato selezionato per rappresentare la Svezia nella categoria miglior film straniero ai Premi Oscar, senza tuttavia ottenere la candidatura.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una famiglia svedese fa una vacanza sulla neve nelle Alpi francesi. Nel corso di un pranzo su una terrazza di un ristorante, una valanga si avvicina velocemente e mette tutti in fuga. Tuttavia la madre istintivamente protegge i figli, il padre altrettanto istintivamente fugge via prendendo con sé solo gli occhiali e l'iPhone. La valanga si arresta poco prima di provocare un disastro ma ormai le dinamiche familiari risultano profondamente cambiate.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film si sono tenute a Les Arcs, stazione sciistica della Savoia, in Francia.[1]

Il regista Östlund ha dichiarato che le scene chiave del film, tra cui quella della valanga controllata, sono state ispirate da alcuni video virali di YouTube, che gli hanno fornito conferma della plausibilità delle situazioni e delle emozioni dei personaggi.[2] Al riguardo Östlund ha affermato: «Sono stato interessato a questo argomento per molto tempo, a come gli umani abbiano così tanti problemi col perdere la faccia di fronte agli altri. Perciò ogni volta che ho una scena di cui potrebbe esserci qualche riferimento su YouTube, cerco su Google e guardo».[2] La scena in cui Ebba chiede all'autista di scendere dall'autobus è stata ispirata dal video di YouTube intitolato Idiot Spanish bus driver almost kills students ("Autista spagnolo idiota per poco uccide gli studenti").[3]

Come dichiarato dal regista, un'altra vicenda che ha ispirato il film è stata quella del comandante Francesco Schettino durante il naufragio della Costa Concordia, in particolare la scena in cui il marito mente di fronte agli ospiti negando la sua fuga («[Schettino] ha iniziato con una stupida bugia, dicendo di essere caduto nella scialuppa. Tomas dice che è impossibile correre con gli scarponi da sci. È lo stesso tipo di retorica. Si cerca a tal punto di non perdere la faccia da finire in una situazione ancora peggiore.») e quella in cui lo stesso marito, durante un crollo emotivo, confessa alla moglie di essere vittima dei propri istinti.[2]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Forza maggiore è stato mostrato in anteprima il 18 maggio 2014 nella sezione Un Certain Regard della 67ª edizione del Festival di Cannes, dove ha vinto il premio della giuria.[4] In seguito è stato proiettato in un gran numero di festival cinematografici internazionali, tra cui il Toronto International Film Festival.[5]

Il film è uscito nelle sale svedesi il 15 agosto 2014,[6] mentre in Italia è uscito nelle sale il 7 maggio 2015, distribuito da Teodora Film.[7]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Su Rotten Tomatoes il film ha ricevuto il 93% di approvazione, sulla base di 140 recensioni. Il consenso della critica è così riassunto: «Allegramente disagevole, Forza maggiore è un dramma relazionale che è duro da vedere e altrettanto difficile da ignorare».[8] Su Metacritic il film ha ricevuto un punteggio di 87 su 100, sulla base di 37 recensioni.[9]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Force Majeure (2014) Filming Location, The Swedish Film Database. URL consultato il 19 novembre 2014.
  2. ^ a b c (EN) 'Force Majeure' director on 'Captain Coward,' 'Worst Man Cry' and more YouTube influences, Hitfix, 16 febbraio 2015. URL consultato il 16 febbraio 2015.
  3. ^ (EN) Colleen Kelsey, Ruben Östlund’s Force of Nature, Interview Magazine. URL consultato il 4 luglio 2015.
  4. ^ (EN) Un Certain Regard 2014 Awards, su Festival de Cannes 2014. URL consultato il 23 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2014).
  5. ^ (EN) Toronto Film Festival Lineup, Variety. URL consultato il 22 luglio 2014.
  6. ^ (EN) Force Majeure (2014), The Swedish Film Database. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  7. ^ Forza maggiore, in MYmovies.it, Mo-Net Srl.
  8. ^ (EN) Force Majeure, Rotten Tomatoes. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  9. ^ (EN) Force Majeure Reviews, Metacritic. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  10. ^ (EN) John Durie, Nordic Council Film Prize 2014 - Nominations, nordiskfilmogtvfond.com, 5 settembre 2014. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  11. ^ (EN) 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, su ew.com. URL consultato il 24 agosto 2015.
  12. ^ (EN) Force Majeure (2014), sfi.se. URL consultato il 16 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema