Forum Clodii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando Forum Clodii, antico nome della Garfagnana, vedi Garfagnana.
Forum Clodii
CiviltàCiviltà romana
UtilizzoPraefectura, mansiones
EpocaI secolo a.C.
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneBracciano
Altitudine357 m s.l.m.
Mappa di localizzazione

Coordinate: 42°07′45.73″N 12°09′52.02″E / 42.12937°N 12.16445°E42.12937; 12.16445

Forum Clodii era sede di una praefectura[1] lungo la Via Clodia, a circa 23 miglia romane, circa 34 km a nord-ovest di Roma, invece delle 32 miglia come afferma l'Itinerario Antonino, sul lato occidentale del Lacus Sabatinus e collegata alla Via Cassia a Vacanae da un ramo della strada che corre nel lato nord del lago in direzione di Trevignano Romano. Lungo lo stesso tracciato stradale (SP 4/a Settevene - Palo I tronco) si può ammirare l'antico Vicus Aurelii (Vicarello).

Nella Tabula Peutingeriana del XII-XIII secolo il luogo viene indicato lungo la Via Clodia come mansiones, dopo Careias (Galeria) e ad Nonas (Vigna di Valle).

Il sito è segnato dalla chiesa dei Santi Marco, Marciano e Liberato, nell'attuale tenuta di San Liberato[2], e sotto la giurisdizione dell'attuale parrocchia di San Lorenzo in Pisciarelli fondata nell'VIII o nel IX secolo. In base ad alcune epigrafi rinvenute in loco, nel II secolo a.C. erà sede durante il periodo augusteo della praefectura Claudia.[3]

Forum Clodii fu anche sede vescovile, diocesi foroclodiense, fino al 502[1]; a seguito dell'invasione longobarda cadde in rovina determinando probabilmente nel 649 il passaggio della sede vescovile nella vicina Manturanum.[4] L'insediamento romano è oggi visitabile nella cosiddetta Macchia della Fiora, lungo il tratto di Via Clodia che collega i centri di Bracciano e Manziana.

Di Monterano sono note e apprezzate le rovine del centro abitato. Mentre la chiesa di S. Liberato nell'antico sito di Forum Clodii è non solo fruibile ma ben conservata.[5]

Vescovi di Forum Clodii[modifica | modifica wikitesto]

  • Sant'Alessandro † (II secolo)
  • Domiziano o Donaziano † (menzionato nel 313)
  • Asterio † (menzionato nel 465)
  • Gaudenzio † (menzionato nel 487)
  • Colonio o Colonico † (prima del 499 - dopo il 502)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cfr. Livio Gasperini, Il Braccianese nell’antichità: dalla Preistoria al Medioevo, p. 13 e G. Maetzke, Forum Clodii, in Enciclopedia dell'arte antica, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1960. URL consultato il 31 maggio 2020.
  2. ^ Livio Gasperini, L’Augusteo di Forum Clodii, pp.15-19.
  3. ^ Raffaele Garrucci, Della Via Clodia e coerenti e delle città e villaggi che furono sul corso di esse, pp.16-20. Secondo altri studi che si basano su di un'epigrafe trovava in una villa romana sostengono che la chiesa di San Liberato sia sorta non sull’antico sito di Forum Clodii, ma sui resti di quella che doveva essere la villa attribuita a Mettia/Mezia, liberta di Tito Mezio Edoneo, che chiama il posto Pausilypona, nome giustificato dalla bellezza del posto. Cfr. De Rossi, Bullettino Archeologico Napoletano, nuova serie, p. 2
  4. ^ Giulio G. Rizzo, Tuscia romana paesaggio e territorio. Metodi e modelli di valutazione, p.64. L'Annuario Pontificio traduce in latino la diocesi titolare di Monterano con Forum Clodii ma in realtà sno due realtà storiche e geografiche distinte.
  5. ^ Vedi Notizie di scavi (1889), 5; D. Vaglieri, ibid. (1895), 342.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Archeologia Portale Archeologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di archeologia