Forse un angelo (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Forse un angelo
Titolo originaleBorrowed Hearts
PaeseStati Uniti d'America, Canada
Anno1997
Formatofilm TV
Generedrammatico, fantastico, sentimentale, natalizio
Durata91 min
Lingua originaleinglese
Crediti
RegiaTed Kotcheff
SceneggiaturaPamela Wallace, Earl Wallace
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
MontaggioRalph Brunjes
MusicheJohn Welsman
ProduttoreMary Kahn
Casa di produzioneAlliance Atlantis
CTV
Prima visione
Prima TV originale
Data30 novembre 1997
Rete televisivaCBS
Prima TV in italiano
Rete televisivaCanale 5 (solo a Natale), Italia 1 (solo a Natale)

Forse un angelo (Borrowed Hearts) è un film TV del 1997 diretto da Ted Kotcheff.

Il film fu trasmesso negli Stati Uniti e in Italia il 30 novembre 1997 su Canale 5, Italia 1, Aliance Atlantis, CTV e CBS.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam Field è un uomo d'affari di grande potenza e rampollo di una ricca famiglia di industriali con la sua stessa fabbrica. Sebbene sia un maniaco del lavoro, Sam riesce a godere di uno stile di vita da playboy, con una ragazza dopo l'altra, pur lottando per non essere mai stato all'altezza delle aspettative di suo padre. Un giorno, il suo portavoce e il suo migliore amico Dave Hebert spiega che un ricco potenziale acquirente della sua azienda crede che Sam sia un fedele padre di famiglia. Anche se non è divertito dal fatto di dover fingere di essere un padre sposato, accetta il piano di assumere attori per interpretare sua moglie e suo figlio. Dopo alcune prove infruttuose con la sua famiglia assoldata, Sam sta per abbandonare ogni speranza di raggiungere l'accordo, quando una bambina di 7 anni entra improvvisamente nella sua casa.

Questa è Zoey Russell, una ragazza giovane e ben intenzionata che si mette costantemente nei guai a causa dei suoi impulsi energetici. Uno di questi impulsi stava entrando nella casa di Sam, che, secondo Zoey, assomigliava alla sua casa delle bambole. La madre di Zoey, Kathleen, è una madre single che lotta per combinare la genitorialità con il suo lavoro, fortuitamente alla fabbrica di Sam. Aveva le aspirazioni di diventare un'artista, ma è sistemata per una posizione minore quando sposò Jerry Russell, che da allora l'ha lasciata.

A Kathleen viene offerta una grossa somma di denaro per lei e Zoey per rappresentare la famiglia amorevole di Sam. Non è colpita da Sam, ma concorda di accettare il lavoro perché ha bisogno di risparmiare denaro per una caparra su una casa, ma anche perché Zoey è appassionata alla casa di Sam. Vengono truccate dallo staff di Sam e insegnato cosa dire e cosa non dire al potenziale cliente, Javier Del Campo. Quest'ultimo è in programma di rimanere alla villa di Sam per un fine settimana, durante il quale si affeziona a Zoey.

Zoey è contentissima, a differenza di Sam e Kathleen, quando Javier annuncia che resterà fino alla conclusione delle trattative. Sam è particolarmente frustrato, perché la famiglia ha un'influenza negativa sul suo lavoro. Una sera, Zoey mette involontariamente in disordine l'ufficio di Sam, il che gli provoca un'esplosione di rabbia. Kathleen è sconvolta dal suo comportamento nei confronti di sua figlia e immediatamente smette e lascia la casa. Quella sera, Sam giunge nell'appartamento di Kathleen, le chiede scusa e la convince a tornare. La notte successiva, la "famiglia" e Javier vanno a pattinare sul ghiaccio, durante il quale Zoey si convince che Javier è un angelo. Sam, nel frattempo, si rende conto di essere più attratto con Kathleen che con una giovane donna attraente che stava flirtando con lui prima di quella sera.Jerry si presenta dove Sam, Dave e Javier stanno pranzando. Vuole sapere cosa sta succedendo, e minaccia di far sapere a Javier e far affondare le loro trattative. Sam, consapevole del suo stile di vita da truffatore - anche se Zoey pensa di aver lasciato casa per diventare un astronauta - gli offre di mantenere il suo segreto, a condizione che non contatti la sua famiglia fino a dopo Natale. Poco dopo, Kathleen scopre che il possibile accordo tra Sam e Javier include un lavoro, non una fusione come pensava. In risposta, mostra a Sam quanto i suoi impiegati hanno bisogno del loro lavoro, il che pone Sam in una posizione ancora più difficile. Svegliarsi da un incubo.

La mattina di Natale, Javier firma il contratto, anche se Sam non è disposto a farlo, sostenendo che non fa affari a Natale. Invece, bacia Kathleen sotto il vischio, che sconvolge Zoey. Per peggiorare la faccenda, si presenta Jerry, disorientando Javier. Sam spiega l'intera situazione e Javier risponde comprensibilmente, offrendo persino l'onorificenza del contratto. Ancora una volta, Sam si rifiuta di firmarlo, scegliendo invece di salvare i posti di lavoro dei dipendenti della fabbrica. Jerry, nel frattempo, si prepara ad andarsene, assicurando a Zoey che sta meglio con Sam e Kathleen. Tuttavia, è affranta e reagisce salendo su un albero per vedere suo padre andarsene. Sam e Kathleen la seguono, e il ramo Zoey è in pausa. È appesa a un ramo e ha paura di non poter attendere più a lungo. Sam le dice che la ama e le assicura che la prenderà, cosa che fa lui. Alla fine viene mostrato che Zoey ha accettato Sam come suo nuovo padre.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 maggio 1997, Variety ha annunciato che Rome Downey è stato impostato per recitare accanto a Eric McCormack e Héctor Elizondo nel film, che è stato impostato per girare in Toronto durante l'estate. [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Borrowed Hearts: A Holiday Romance Overview [collegamento interrotto], in The New York Times.
  2. ^ (EN) Downey lands in 'Borrowed' role [collegamento interrotto], in Variety, 26 maggio 1997. URL consultato il 20 novembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione