Foresto Marianini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marianini Foresto
Foresto Marianini

Foresto Marianini (Vicchio, 16 gennaio 1934Borgo San Lorenzo, 6 febbraio 2005) è stato un pittore, decoratore restauratore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Foresto Marianini nasce nella piccola frazione del Cistio nel comune di Vicchio(FI). Inizialmente dipinge nello stile post macchiaiolo, avviato nel Mugello dai pittori vicchiesi Giovanni Malesci, Ferruccio Rontini e più vicino a lui, anche se di una generazione più vecchia, Rutilio Muti. Successivamente si distaccherà da questa tradizione avviando una pittura sempre meno legata al vero con tecnica a spatola. Nel 1956 a Firenze si diploma in Cartellonistica e Scenografia e collabora sin da giovanissimo con artisti di Firenze come decoratore apprendendo presso la bottega di Mario Innocenti le tecniche di riproduzione di dipinti antichi.

Ha tenuto personali e collettive a Ravenna, Firenze, La Spezia, Lerici, Frosinone riportando un notevole successo di critica e di pubblico. Le sue opere figurano in collezioni private a New-York, New-Orleans, Parigi, Torino e Firenze.

I suoi dipinti sono stati inseriti nel Museo di Certaldo [1] e altre opere figurano all'Accademia di Belle Arti a Montecatini. [2]

Hanno scritto di lui: Eco d’Arte, La Sonda, La Zattera, Pegaso, Il Centro Internazionale Arti Figurative, L’Archivio Storico dei Pittori Italiani, Comanducci volume nº 3 e numerosi quotidiani.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Nazione, 31 gennaio 1971
  2. ^ La Nazione, 20 ottobre 1971

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Eco d’arte nº 27, 1970-71 p. 27. Foresto Marianini, un pittore nuovo di Elios Ferraresso
  • Scena illustrata anno 88 N° 11 novembre 1973 p. 30. Analisi realistica nelle opere di Marianini, di Italo Carlo Sesti
  • La Sonda rivista internazionale mensile di arte- cultura- turismo- attualità anno VII nº 4 aprile 1971
  • Pegaso Anno IV nº 1-2 1976 pp. 43-44. Foresto Marianini di Gianni Zingoni