Football Club Slovan Liberec

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Football Club Slovan Liberec
Calcio Football pictogram.svg
Libe
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Azzurro e Bianco (Strisce).svg Azzurro-bianco
Dati societari
Città Liberec
Nazione Rep. Ceca Rep. Ceca
Confederazione UEFA
Federazione Flag of the Czech Republic.svg ČMFS
Campionato 1. liga
Fondazione 1958
Presidente Rep. Ceca Zbyněk Štiller
Allenatore Rep. Ceca Jindřich Trpišovský
Stadio Stadion u Nisy
(9.900 posti)
Sito web www.fcslovanliberec.cz
Palmarès
Titoli nazionali 3 Campionati cechi
Trofei nazionali 2 Coppe della Repubblica Ceca
Si invita a seguire il modello di voce

Il Football Club Slovan Liberec o, più semplicemente Slovan Liberec, è una società calcistica ceca con sede nella città di Liberec. Fu fondata nel 1958 e gioca nella massima divisione ceca.

Andò vicino alla qualificazione alla UEFA Champions League 2002-2003, perdendo nel terzo turno preliminare contro il Milan per 1-0 all'andata e battendo i rossoneri per 2-1 al ritorno. Fu eliminato in virtù delle regola dei gol fuori casa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo Slovan Liberec nasce nel 1958, giocando per circa trent'anni tra la seconda e la terza divisione del calcio cecoslovacco. Nel giro di quindici anni tra il 1970 e il 1986, il club vince in quattro occasioni il proprio girone nella terza serie cecoslovacca. Nel 1986 riesce a mantenersi in seconda categoria per sette anni di fila, fino alla dissoluzione della Cecoslovacchia. Nel 1993, lo Slovan Liberec termina il torneo di seconda divisione al quinto posto: grazie allo scarso organico presente in prima divisione, il club con sede a Liberec è promosso direttamente nella neonata massima divisione ceca.

Si stabilisce subito nella parte medio-alta della classifica, raggiungendo anche la finale di Coppa della Repubblica Ceca nel 1999, sconfitto dallo Sparta Praga per 1-0. Si rifa l'anno seguente, quando dopo aver eliminato Slavia Praga e Sigma Olomouc, il club sconfigge in finale il Baník Ratíškovice per 2-1 e alza la sua prima coppa nazionale. La Pohár ČMFS del 2000 è anche il primo torneo vinto a livello nazionale. Nel 2001 lo Slovan esordisce nelle competizioni europee giocando la Coppa UEFA e nel corso della stagione vince il suo primo storico campionato ceco, trascinato dal duo offensivo ceco Štajner-Nezmar che realizzano 29 centri (15 il primo e 14 il secondo) ottenendo la vittoria e il secondo posto nella classifica marcatori. Il campionato è vinto nei confronti di Sparta Praga e Viktoria Žižkov per una sola lunghezza.

La squadra partecipa nella successiva stagione ai play-off per entrare in Champions: lo Slovan affronta subito una delle squadre più forti nell'edizione della competizione, infatti incontra il Milan, futuro vincitore della Champions, che fatica ad eliminare i cechi infatti dopo l'1-0 a Milano i rossoneri perdono 2-1 a Liberec rischiando una clamorosa eliminazione. La squadra finisce in Coppa UEFA dove lo Slovan elimina i georgiani della Dinamo Tbilisi 4-2 (3-2 a Liberec e 1-0 a Tbilisi); successivamente l'Ipswich Town viene eliminato dallo Slovan ai rigori per 4-2 dopo l'1-1 complessivo (0-1 a Ipswich e 1-0 a Liberec); in seguito i cechi affrontano il Panathinaikos e vengono eliminati per 3-2 (2-2 a Liberec e 0-1 ad Atene). Nella stagione 2002-03 la squadra giunge al quarto posto in classifica potendo così partecipare alla Coppa Intertoto, competizione europea che i biancoazzurri disputano nel 2003: dopo aver eliminato gli irlandesi dello Shamrock Rovers vincendo 2-0 a Liberec e 2-0 a Dublino; successivamente incontrano ed estromettono gli spagnoli del Racing Club vincendo 1-0 a Santander e 2-1 in casa; in semifinale i cechi affrontano i tedeschi dello Schalke 04, futuri vincitori del torneo, che escludono lo Slovan Liberec dalla competizione ottenendo un successo di misura in casa 2-1 e pareggiando 0-0 in Repubblica Ceca. Nel campionato successivo lo Slovan giunge al sesto posto, riuscendo a trovare un posto per la Coppa Intertoto: dopo aver escluso dalla competizione continentale l'FKZ TS Dubnica con un netto 7-1 (2-1 a Dubnica nad Váhom e 5-0 a Liberec), il Roda JC per 2-1 (1-0 a Liberec e 1-1 a Kerkrade dts) e il Nantes, squadra francese sconfitta grazie alla regola dei gol fuori casa dopo un pari 2-2 (1-0 a Liberec e 1-2 a Nantes) la formazione danubiana si scontra nuovamente contro i tedeschi dello Schalke il cui unico precedente internazionale è il confronto nella precedente edizione che ha visto prevalere la squadra tedesca; questa volta però vi è la finale. Come nella precedente occasione lo Schalke vince in casa 2-1 ma in trasferta strappa un decisivo 1-0 che sancise la sconfitta dello Slovan che non accede alla Coppa UEFA. Nel campionato 2005 la squadra giunge quinta in campionato, penalizzata di sei punti (senza la penalizzazione avrebbe guadagnato una posizione in più) ottenendo comunque la partecipazione alla Coppa Intertoto per il terzo anno consecutivo. Nell'edizione 2005 lo Slovan riesce ad eliminare gli israeliani del Beitar Jerusalem per 7-2 ottenendo un netto successo in casa 5-1 e una vittoria anche in trasferta per 2-1; nel turno successiva il Roda JC riesce, grazie alla regola dei gol in trasferta, ad eliminare i cechi dopo l'1-1 (0-0 a Roda e 1-1 a Liberec). Nel torneo 2006 i bianco-azzurri si lasciano alle spalle Mladá Boleslav, Slavia Praga e Teplice conquistando la seconda vittoria in cinque anni del titolo ceco.

Grazie a questo successo la squadra partecipa nuovamente alla Champions League ma viene subito estromesso dai russi dello Spartak Mosca per 2-1 finendo in Coppa UEFA: supera i serbi della Stella Rossa Belgrado per 4-1 (2-0 a Liberec e 2-1 a Belgrado) arrivando nella fase a girone dove incontra nel Gruppo C assieme a AZ Alkmaar, Siviglia, Sporting Braga, Grassopphers conclude il proprio girone con due pareggi contro Siviglia 0-0 e AZ 2-2, perdendo 4-0 contro il Braga e vincendo solo la partita contro gli svizzeri del Grassopphers 4-1 finendo al quarto posto, ciò vuol dire eliminazione. Nel 2007 lo Slovan giunge al quarto posto in campionato e partecipa alla Coppa Intertoto 2007 dove vengono subito eliminati dai kazaki del Tobol per 3-1 (1-1 a Kostanai e 0-2 a Liberec). Dopo il campionato 2008 concluso al sesto posto la squadra arriva fino alla finale di coppa contro lo Sparta: 0-0 (4-3 ai rigori) a favore dei granata. Nella stagione 2008-09 la squadra resiste alla vittorie delle formazioni praghensi e raggiunge il terzo posto in campionato che vale l'accesso all'Europa grazie alle reti del capocannoniere Andrej Keric: dopo aver eliminato il Vaduz 3-0 (1-0 a Vaduz e 2-0 a Liberec) la squadra viene esclusa dalla Dinamo Bucarest che, dopo aver perso 3-0 a tavolino[1], rimonta la sconfitta dall'andata con un 3-0 a Liberec che costringe le squadre ai tiri dagli 11 metri: dopo una lunga serie la spuntano i romeni per 9-8. Dopo un nono ed un settimo posto in campionato nelle stagioni 2009-2010 e 2010-2011, la squadra di Liberec torna a vincere in campionato Ceco nella stagione 2011-2012.

Nel 2015, lo Slovan Liberec vince la sua seconda Coppa della Repubblica Ceca, battendo lo Jablonec ai rigori.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dello Slovan Liberec
  • 1958 - Fondazione del TJ Slovan Liberec.
  • 1958-1959 - 3° in 2. liga - Skupina A.
  • 1959-1960 - 8° in 2. liga - Skupina A.

  • 1960-1961 - 8° in 2. liga - Skupina A.
  • 1961-1962 - 8° in 2. liga - Skupina A.
  • 1962-1963 - 12° in 2. liga - Skupina A.
    Red Arrow Down.svg Retrocesso in Narodni liga.
  • 1963-1969 - in Narodni liga.
  • 1969-1970 - 1° in Narodni liga - Skupina B.
    Green Arrow Up.svg Promosso in 2. liga.

  • 1970-1971 - 6° in 2. liga.
  • 1971-1972 - 14° in 2. liga.
    Red Arrow Down.svg Retrocesso in Narodni liga.
  • 1972-1973 - 11° in Narodni liga - Skupina B.
  • 1973-1974 - 1° in Narodni liga - Skupina B.
    Green Arrow Up.svg Promosso in 2. liga.
  • 1974-1975 - 12° in 2. liga.
  • 1975-1976 - 16° in 2. liga.
    Red Arrow Down.svg Retrocesso in Narodni liga.
  • 1976-1977 - 1° in Narodni liga - Skupina A.
    Green Arrow Up.svg Promosso in CNL.
  • 1977-1978 - 9° in 2 CNL - Skupina B.
  • 1978-1979 - 6° in 2 CNL - Skupina A.
  • 1979-1980 - 13° in 2 CNL - Skupina A.

  • 1980 - il club è rinominato in TJ Slovan Elitex Liberec.
  • 1980-1981 - 8° in 2 CNL - Skupina A.
  • 1981-1982 - 12° in 1 CNL.
  • 1982-1983 - 16° in 1 CNL.
    Red Arrow Down.svg Retrocesso in 2. ceska narodni liga.
  • 1983-1984 - 2° in 2. ceska narodni liga - Skupina A.
  • 1984-1985 - 13° in 2. ceska narodni liga - Skupina A.
  • 1985-1986 - 1° in 2. ceska narodni liga - Skupina A.
    Green Arrow Up.svg Promosso in 1. CNL.
  • 1986-1987 - 7° in 1 CNL.
  • 1987-1988 - 12° in 1 CNL.
  • 1988-1989 - 13° in 1 CNL.
  • 1989-1990 - 13° in 1 CNL.

  • 1990-1991 - 12° in 1 CNL.
  • 1991-1992 - 8° in CMFL.
  • 1992-1993 - 5° in CMFL.
    Green Arrow Up.svg Promosso in 1. liga in seguito alla dissoluzione della Cecoslovacchia.
  • 1993 - il club è rinominato prima in Football Club Slovan Liberec poi in Football Club Slovan WSK Liberec.
  • 1993-1994 - 9° in 1. liga.
    Quarto turno di Pohár ČMFS.
  • 1994 - il club è rinominato in Football Club Slovan WSK Vratislav Liberec.
  • 1994-1995 - 4° in 1. liga.
  • 1995 - il club è rinominato in Football Club Slovan Liberec.
  • 1995-1996 - 7° in 1. liga.
  • 1996-1997 - 5° in 1. liga.
  • 1997-1998 - 5° in 1. liga.
    Secondo turno di Pohár ČMFS.
  • 1998-1999 - 9° in 1. liga.
    Finale di Pohár ČMFS.
  • 1999-2000 - 8° in 1. liga.
    Vince la Pohár ČMFS (1º titolo).


  • 2010-2011 - 7° in 1. liga.
    Terzo turno di Pohár ČMFS.
  • 2011-2012 - 1° in 1. liga. Campione di Repubblica Ceca (3º titolo).
    Quarti di finale di Pohár ČMFS.
  • 2012-2013 - 3° in 1. liga.
    Semifinale di Pohár ČMFS.
    Terzo turno di Champions League.
    Play-off di Europa League.
  • 2013-2014 - 4° in 1. liga.
    Terzo turno di Pohár ČMFS.
    Sedicesimi di finale di Europa League.
  • 2014-2015 - 12° in 1. liga.
    Vince la Pohár ČMFS (2º titolo).
    Terzo turno di Europa League.
  • 2015-2016 - 3° in 1. liga.
    Quarti di finale di Pohár ČMFS.
    Fase a gironi di Europa League.
  • 2016-2017 - in 1. liga.
    in Pohár ČMFS.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del F.C. Slovan Liberec
600px Azzurro e Bianco (Strisce).svg
Allenatori dello Slovan Liberec[2]

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.C. Slovan Liberec

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2001-2002, 2005-2006, 2011-2012
1999-2000, 2014-2015

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 2008-2009, 2012-2013, 2015-2016
Finalista: 1998-1999, 2007-2008
Semifinalista: 2004-2005, 2012-2013
Finalista: 2012, 2015
Finalista: 2004

Rosa 2016-2017[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Rep. Ceca P Ondřej Kolář
2 Rep. Ceca C Radim Breite
3 Brasile A Wesley
4 Rep. Ceca D Ondřej Karafiát
5 Rep. Ceca D Vladimír Coufal
6 Rep. Ceca C Jan Sýkora
7 Rep. Ceca D Milan Nitrianský
8 Slovacchia C Filip Lesniak
9 Rep. Ceca C Jan Navrátil
10 Rep. Ceca C Zdeněk Folprecht
11 Rep. Ceca C David Hovorka
15 Rep. Ceca A Vojtěch Hadaščok
16 Slovacchia C Igor Súkenník
N. Ruolo Giocatore
17 Rep. Ceca P Václav Hladký
18 Russia C Ilya Kubyshkin
19 Slovacchia P Martin Dúbravka
22 Rep. Ceca C Petr Ševčík
23 Rep. Ceca C Egon Vůch
24 Rep. Ceca C Daniel Bartl
25 Rep. Ceca C Ondřej Machuča
26 Rep. Ceca D Lukáš Bartošák
27 Rep. Ceca A Milan Baroš
28 Nigeria C Ubong Ekpai
29 Rep. Ceca D Lukáš Pokorný
31 Rep. Ceca D Martin Latka

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calcio, Europa League: Dinamo Bucarest sconfitta a tavolino, sport.repubblica.it, 25 agosto 2009. URL consultato il 26 agosto 2009.
  2. ^ Allenatori dello Slovan Liberec, calcio.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN128326152