Football Club Legnano 1930-1931

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Legnano.

F.C. Legnano
Football Club Legnano 1930-1931.jpg
Formazione del Football Club Legnano nella stagione 1930-1931
Stagione 1930-1931
AllenatoreItalia Luigi Barbesino poi
Ungheria Otto Krappan
Comitato di reggenzaItalia Giuseppe Mario Perozzi,
Italia Mario Raimondi e
Italia Riccardo Pezzoni
Serie A18º posto. Retrocesso in Serie B.
Maggiori presenzeCampionato: Gerola, Perduca (34)
Miglior marcatoreCampionato: Cidri (8)
StadioComunale

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Legnano nelle competizioni ufficiali della stagione 1930-1931.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Perduca, al Legnano dal 1930 al 1931
Rodolfo Ostromann, al Legnano dal 1930 al 1931

Nella stagione 1930-1931 il comitato di reggenza formato da Giuseppe Mario Perozzi, Mario Raimondi e Riccardo Pezzoni continua a dirigere la società: la carica di presidente è infatti ancora vacante.

È confermato Luigi Barbesino alla guida tecnica, e viene predisposto un calciomercato che porta alla conferma pressoché totale della rosa della stagione precedente senza quindi tentare di rinforzare la squadra per meglio figurare in Serie A. In particolare, vengono ceduti gli attaccanti Giorgio Agostinelli e Stefano Aigotti, mentre sul fronte degli arrivi il Legnano acquista il difensore Antonio Perduca, il centrocampista Giovanni Brezzi e gli attaccanti Giuseppe Baccilieri e Rodolfo Ostromann.

Dopo aver esordito alla prima giornata con un'incoraggiante vittoria casalinga sul Genova 1893 in uno stadio stipato di tifosi, il Legnano disputa una stagione decisamente deludente, che si conclude con l'ultimo posto in classifica con 19 punti e la conseguente retrocessione in Serie B. Il Legnano si classifica a un punto dal Livorno, retrocesso insieme ai lilla, e a due lunghezze dal Casale, che invece si salva.

Degne di nota sono la vittoria per 6 a 2 contro il Modena alla ventottesima giornata e il successo contro il Napoli all'ultima giornata di campionato. A causa del pessimo rendimento della squadra, il pubblico lilla presente allo stadio inizia a calare.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: -
  • Comitato di reggenza: Giuseppe Mario Perozzi, Mario Raimondi e Riccardo Pezzoni.

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Un'immagine di Legnano-Pro Patria del 5 aprile 1931, 7a giornata di ritorno del campionato di Serie A, terminata 0-0
N. Ruolo Giocatore
Italia P Nicolino Latella
Italia P Angelo Rotondi
Italia D Giovanni Bellardi
Italia D Carlo Canziani
Italia D Elio Pagani
Italia D Antonio Perduca
Italia D Pasquale Viganò
Italia C Giuseppe Bigogno
Italia C Giovanni Brezzi
Italia C Attilio Gerola
N. Ruolo Giocatore
Italia C Antonio Severi
Italia C Giuseppe Vignati
Italia A Tullio Aliatis
Italia A Giuseppe Baccilieri
Italia A Giorgio Cidri
Italia A Camillo Ferrè
Italia A Gino Gabba
Italia A Rodolfo Ostromann
Italia A Vittorio Rizzi
Italia A Antonio Silgich

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1930-1931.

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Legnano
28 settembre 1930
1ª giornata
Legnano2 – 1
referto
Genova 1893Stadio Comunale
Arbitro:  Barlassina (Novara)

Casale Monferrato
5 ottobre 1930
2ª giornata
Casale1 – 1
referto
LegnanoStadio Natale Palli
Arbitro:  Dani (Genova)

Legnano
12 ottobre 1930
3ª giornata
Legnano2 – 2
referto
Pro VercelliStadio Comunale
Arbitro:  Scarpi (Dolo)

Legnano
19 ottobre 1930
4ª giornata
Legnano0 – 2
referto
BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Lenti (Genova)

Brescia
26 ottobre 1930
5ª giornata
Brescia2 – 1
referto
LegnanoStadium di Viale Piave
Arbitro:  Malagodi (Ferrara)

Legnano
2 novembre 1930
6ª giornata
Legnano1 – 0
referto
AlessandriaStadio di via Carlo Pisacane
Arbitro:  Gonani (Ravenna)

Busto Arsizio
9 novembre 1930
7ª giornata
Pro Patria2 – 0
referto
LegnanoStadium
Arbitro:  Mattea (Torino)

Torino
16 novembre 1930
8ª giornata
Juventus1 – 0
referto
LegnanoStadio di Corso Marsiglia
Arbitro:  Barlassina (Novara)

Legnano
23 novembre 1930, ore 14:30 UTC+1
9ª giornata
Legnano0 – 1
referto
TorinoStadio Comunale
Arbitro:  Guarnieri (Milano)

Milano
30 novembre 1930
10ª giornata
Milan2 – 0
referto
LegnanoCampo San Siro
Arbitro:  Dani (Genova)

Modena
7 dicembre 1930
11ª giornata
Modena4 – 1
referto
LegnanoEx Velodromo
Arbitro:  Omodei (Novara)

Legnano
14 dicembre 1930
12ª giornata
Legnano0 – 2[1]
referto
LazioStadio Comunale
Arbitro:  Carraro (Padova)

Legnano
21 dicembre 1930
13ª giornata
Legnano2 – 2
referto
AmbrosianaStadio Comunale[2]
Arbitro:  Mattea (Torino)

Roma
4 gennaio 1931
14ª giornata
Roma3 – 0
referto
LegnanoCampo Testaccio
Arbitro:  Giorgi (Milano)

Trieste
11 gennaio 1931
15ª giornata
Triestina1 – 0
referto
LegnanoStadio Montebello
Arbitro:  Rovida (Milano)

Legnano
18 gennaio 1931
16ª giornata
Legnano3 – 0
referto
LivornoStadio Comunale
Arbitro:  Sani (Ferrara)

Napoli
1º febbraio 1931
17ª giornata
Napoli2 – 1
referto
LegnanoStadio Giorgio Ascarelli
Arbitro:  Mastellari (Bologna)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
8 febbraio 1931
18ª giornata
Genova 18935 – 0
referto
LegnanoCampo Marassi
Arbitro:  Giulini (Milano)

Legnano
15 febbraio 1931
19ª giornata
Legnano1 – 0
referto
CasaleStadio Comunale
Arbitro:  Tassinari (Firenze)

Vercelli
1º marzo 1931
20ª giornata
Pro Vercelli8 – 0
referto
LegnanoForo Boario
Arbitro:  Mazzarini (Roma)

Bologna
8 marzo 1931
21ª giornata
Bologna2 – 1
referto
LegnanoStadio del Littoriale
Arbitro:  Sassi (Roma)

Legnano
15 marzo 1931
22ª giornata
Legnano2 – 2
referto
BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Malagodi (Ferrara)

Alessandria
22 marzo 1931
23ª giornata
Alessandria5 – 0
referto
LegnanoCampo del Littorio
Arbitro:  Bertoli (Vicenza)

Milano
6 aprile[3] 1931
24ª giornata[4]
Legnano0 – 0
referto
Pro PatriaStadio San Siro
Arbitro:  Mastellari (Bologna)

Legnano
26 aprile 1931
25ª giornata
Legnano1 – 2
referto
JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Lenti (Genova)

Torino
3 maggio 1931, ore 15:30 UTC+1
26ª giornata
Torino5 – 0
referto
LegnanoStadio Filadelfia
Arbitro:  Bevilacqua (Viareggio)

Legnano
10 maggio 1931
27ª giornata
Legnano1 – 2
referto
MilanStadio Comunale
Arbitro:  Melandri (Genova)

Legnano
24 maggio 1931
28ª giornata
Legnano6 – 2
referto
ModenaStadio Comunale
Arbitro:  Casetta (Milano)

Foligno
31 maggio 1931
29ª giornata
Lazio4 – 0
referto
LegnanoCampo di Porta Romana
Arbitro:  Lenti (Genova)

Milano
7 giugno 1931
30ª giornata
Ambrosiana3 – 0
referto
LegnanoArena Civica
Arbitro:  Turbiani (Ferrara)

Legnano
4 giugno 1931
31ª giornata
Legnano0 – 0
referto
RomaStadio Comunale
Arbitro:  Caironi (Milano)

Legnano
14 giugno 1931
32ª giornata
Legnano1 – 1TriestinaStadio Comunale
Arbitro:  Mastellari (Bologna)

Livorno
21 giugno 1931
33ª giornata
Livorno2 – 1LegnanoCampo Villa Chayes
Arbitro:  Scorzoni (Bologna)

Legnano
28 giugno 1931
34ª giornata
Legnano2 – 0NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Lenti (Genova)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 19 34 6 7 21 30 71 -41

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A
Presenze Reti
Gerola, A. A. Gerola 340
Perduca, A. A. Perduca 341
Severi, A. A. Severi 331
Cidri, G. G. Cidri 328
Bigogno, G. G. Bigogno 311
Ostromann, R. R. Ostromann 293
Rotondi, A. A. Rotondi 270
Aliatis, T. T. Aliatis 265
Rizzi, V. V. Rizzi 245
Baccilieri, G. G. Baccilieri 232
Silgich, A. A. Silgich 140
Gabba, G. G. Gabba 131
Ferrè, C. C. Ferrè 82
Latella, N. N. Latella 70
Canziani, C. C. Canziani 40
Viganò, P. P. Viganò 40
Bellardi, G. G. Bellardi 20
Brezzi, G. G. Brezzi 10
Vignati, G. G. Vignati 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A tavolino per disordini del pubblico legnanese. Risultato sul campo: Legnano-Lazio 0-1.
  2. ^ Forse giocata in campo neutro.
  3. ^ Originariamente prevista per il 5 aprile, venne rinviata di un giorno.
  4. ^ Giocata su campo neutro.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]