Fonte di santa Winfreda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fonte di santa Winfreda
(St Winefride's Well/St Winifred's Well)
St Winefride's Well and Chapel, Holywell - geograph.org.uk - 563437.jpg
Il complesso architettonico realizzato attorno alla fonte di santa Winfreda
StatoRegno Unito Regno Unito
Regione/area/distrettoGalles
LocalitàHolywell
Coordinate53°16′37.56″N 3°13′24.92″W / 53.2771°N 3.22359°W53.2771; -3.22359
Religionecattolica di rito romano
TitolareSanta Winifred
Diocesi Wrexham
Inizio costruzioneXV secolo
Sito webwww.saintwinefrideswell.com/
La fonte di santa Winfreda
Una scultura del complesso architettonico

La fonte di santa Winfreda o sorgente di santa Winfreda (in inglese: Saint Winefride's Well o Saint Winifred's Well) è un luogo di pellegrinaggio del Galles settentrionale, situato nella cittadina di Holywell (che deve il suo nome proprio al luogo[1]), nel Flintshire, e dedicato a Santa Winfreda del Galles.

Il sito, annoverato tra le "sette meraviglie del Galles"[1], è menzionato come meta di pellegrinaggio sin dal 1115[2][3] e come tale rappresenta un qualcosa di unico in Gran Bretagna; il complesso architettonico realizzato attorno alla fonte risale invece al XV secolo[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio realizzato attorno alla fonte si erge su una collinetta[2] ed è costituito da due piani[2].

La sorgente sgorga da una vasca a forma di stella a otto punte troncata[2] e scorre fino ad una piscinetta moderna[2]. La vasca è circondata da una struttura a colonne.[2]

Holywell2.JPG

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la leggenda, la fonte sarebbe sgorgata dopo che il principe Caradog tagliò la testa a Winfreda.[2][3][4] La testa mozzata sarebbe poi stata rinvenuta vicino alla fonte da Beuno, lo zio di Winfreda[4], che grazie proprio alle preghiere di quest'ultimo, sarebbe stata poi riportata in vita[2][3][4]. In seguito, Winfreda sarebbe vissuta altri 22 anni, dedicando la propria vita a Dio.[3]

Nel XII secolo si hanno notizie di guarigioni grazie a bagni nella fonte[3] e dal 1115 il sito è menzionato come meta di pellegrinaggio[2].

Nel 1240, fu acquisito dalla Basingwerk Abbey[2], che ne rimase proprietaria fino all'epoca della dissoluzione dei monasteri[2].

Nel corso del XV secolo, il luogo fu visitato da alcuni re prima di alcune vittoriose battaglie, segnatamente da Enrico V d'Inghilterra nel 1415, da Enrico VI d'Inghilterra nel 1461 e da Enrico VII d'Inghilterra nel 1485.[2]

Sempre nel XV secolo, fu costruito il complesso architettonico che circonda la fonte, probabilmente per volere di Margherita Beaufort, madre di Enrico VII, che avrebbe fatto sostituire un edificio preesistente.[2] Per la costruzione furono probabilmente impiegati muratori di corte[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Holywell - Sito ufficiale: About Holywell, su holywell-town.gov.uk. URL consultato il 2 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2014).
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o St Winifred's Well in Castles of Wales
  3. ^ a b c d e Saint Winefride's Well - Sito ufficiale: About the Well, su saintwinefrideswell.com. URL consultato il 2 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2014).
  4. ^ a b c Saint Winifred of Holywell, in: Catholicism Pure & Simple

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]