Fondazione ente dello spettacolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Fondazione Ente dello Spettacolo)
Jump to navigation Jump to search
Fondazione ente dello spettacolo
StatoItalia Italia
Fondazione1946 a Roma
Sede principaleRoma
Persone chiaveDavide Milani, Presidente
SettoreCinema
Sito web

La Fondazione ente dello spettacolo è una fondazione impegnata nella diffusione, promozione e valorizzazione della cultura cinematografica in Italia.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

La Fondazione ente dello spettacolo opera dal 1946 – fino al 2006 con il nome di Ente dello Spettacolo[1] – all'interno della cultura cinematografica italiana, svolgendo attività di editoria tradizionale ed elettronica, creazione di eventi culturali, meeting internazionali, seminari, festival e anteprime cinematografiche. La Fondazione promuove la cultura cinematografica anche attraverso appuntamenti di confronto, rassegne e mostre fotografiche.

Editoria[modifica | modifica wikitesto]

Nel settore dell'editoria tradizionale è editore della Rivista del cinematografo, nata nel 1928[2].

La Fondazione cura, inoltre, la pubblicazione di saggi e monografie dedicati al cinema e agli audiovisivi, raccolti nelle due collane “Frames” e “Le Torri”. Mentre in “Frames” confluiscono studi di carattere scientifico e saggi di critica cinematografica, nella collana “Le Torri” vengono raccolti piccoli studi monografici, excursus dedicati ai grandi autori della storia del cinema, come Robert Bresson, Luchino Visconti, John Ford, François Truffaut e Charlie Chaplin[3].

La Fondazione Ente dello Spettacolo è editore anche del Rapporto Cinema, pubblicazione che dal 2009 fornisce un quadro organico del settore cinematografico e audiovisivo, analizzando prospettive e scenari futuri del mondo del cinema in Italia e nelle altre industrie culturali. Il Rapporto si focalizza sullo sviluppo del sistema audiovisivo, con particolare attenzione al prodotto filmico e alla relazione tra arte e industria[4]. Dal 2014 il Rapporto è editato in collaborazione con il MiBACT – Direzione Generale per il Cinema e con l’Istituto Luce Cinecittà.

Nel campo dell'editoria elettronica, la fondazione è titolare del sito cinematografo.it[5].

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

La manifestazione di maggior rilevanza organizzata dalla Fondazione è il Tertio Millennio Film Fest, in collaborazione con il Pontificio consiglio della cultura e il Pontificio consiglio delle comunicazioni sociali[6]. Il festival si tiene ogni anno in dicembre.

In occasione della Mostra del cinema di Venezia, la Fondazione assegna il premio Robert Bresson a un regista che abbia testimoniato con le sue opere la ricerca del significato spirituale della vita. Nel corso della manifestazione veneziana, inoltre, la Fondazione assegna ogni anno il premio La Navicella – Venezia Cinema ad un regista di un film in concorso ritenuto rilevante per l'affermazione dei valori umani.

Per celebrare il novantesimo anniversario della creazione della Rivista del cinematografo nel 2018 la Fondazione Ente dello Spettacolo inaugura il progetto "Castiglione Cinema - RdC Incontra", un evento di tre giorni che si tiene nel primo weekend di ottobre nel centro storico di Castiglione del Lago. L'evento vede riuniti giornalisti, critici cinematografici, esperti di comunicazione, addetti ai lavori e appassionati di cinema per tre giorni di confronto, studio, divulgazione e spettacolo sui temi del cinema e della sua comunicazione[7]. L'evento, a cadenza annuale, propone diverse linee operative: formazione (con seminari, workshop e incontri con le scuole), divulgazione (rassegna cinematografica, consegna premi) e comunicazione (piano di comunicazione attraverso gli strumenti on e offline della Fondazione, eventi aperti a tutti).

Partnership e progetti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 la Fondazione Ente dello Spettacolo promuove con OVS un contest dal nome “Arts of Italy”, con l'obiettivo di sensibilizzare alla tutela del patrimonio artistico italiano: 89 videomakers hanno raccontato opere, quartieri e intere città, rappresentativi della bellezza della Penisola. I corti vincitori sono stati presentati alla Mostra del Cinema di Venezia e montati insieme in un film diretto da Giorgio Pasotti, testimonial dell'evento[8].

Nel 2017 la Fondazione ha realizzato per Giardini d’Inverno il contest filmico “Il Futuro di Milano”, progetto promosso da China Investment S.r.l. Con la supervisione di Maria Grazia Cucinotta, il contest chiedeva ai giovani videomakers di raccontare i cambiamenti in atto nella metropoli milanese e di immaginare come avrebbero voluto la città di Milano tra 20 anni. Anche in questo caso la madrina del contest e i vincitori sono stati invitati a presentare il proprio lavoro alla Mostra del Cinema di Venezia[9].

Sempre nel 2017 la Fondazione Ente dello Spettacolo ha vinto il bando SIAE “Sillumina” dedicato alle periferie urbane. È nato così il progetto “Pro-Fondo Milano. Le voci delle periferie, le storie oltre la crisi”, che ha vissuto due distinti momenti. Il primo: il workshop “Mestieri segreti del cinema” (che ha offerto, gratuitamente, a 100 giovani provenienti da contesti sociali difficili, l’opportunità di apprendere da esperti del settore i primi rudimenti alla base delle professioni del cinema); il secondo: il video-contest “Insieme, fino in Fondo”[10].

Mostre e rassegne[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2007 la Fondazione Ente dello Spettacolo si occupa di organizzare mostre fotografiche presentate nei principali festival italiani (Mostra del Cinema di Venezia, Festival del Cinema di Roma), come anche nelle più prestigiose sedi istituzionali e culturali (Camera dei deputati, palazzo reale di Milano, Triennale di Milano, Città del Vaticano, Pontificia Università Lateranense). Di seguito la lista delle mostre organizzate dalla Fondazione:

  • 2007 – Mostra fotografica L’attimo neorealista (con catalogo)[11]
  • 2010 – Mostra fotografica Preti al cinema. I sacerdoti e l'immaginario cinematografico, in occasione dell’Anno Sacerdotale (con catalogo)[12]
  • 2017 – Mostra fotografica Papi in soggettiva – I pontefici, il cinema, l’immaginario, in occasione della visita del Santo Padre a Monza e Milano (con catalogo)

Di particolare rilievo la mostra fotografica "Papi in soggettiva – I pontefici, il cinema, l’immaginario", realizzata nel 2017 in occasione della visita del Santo Padre a Monza e Milano e poi replicata con grande successo alla Triennale di Milano. La mostra, patrocinata dalla Segreteria per la comunicazione della Santa Sede, dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, dalla Diocesi di Milano, dal Centro sperimentale di cinematografia, dalla Triennale e realizzata con il contributo di Regione Lombardia, è un suggestivo percorso multimediale nella predicazione dei pontefici in materia di audiovisivo da una parte e nel modo in cui cinema e tv si sono rapportate al successore di Pietro dall'altra, come ne hanno rimesso in questione l’aspetto iconico e, conseguentemente, il potere normativo e simbolico. Della mostra è stato realizzato un catalogo e un volume[16].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fondazione ente dello spettacolo, su entespettacolo.org.
  2. ^ Rivista del Cinematografo, su entespettacolo.org.
  3. ^ Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo, su entespettacolo.org. URL consultato il 7 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  4. ^ Rapporto Cinema, su entespettacolo.org. URL consultato il 7 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  5. ^ Rapporto Cinema, su cinematografo.it.
  6. ^ Tertio Millennio Film Fest, su entespettacolo.org. URL consultato il 7 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  7. ^ I 90 anni di RdC a Castiglione del Lago, su entedellospettacolo.it. URL consultato il 7 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  8. ^ OVS Arts of Italy, a Venezia la premiazione del video contest lanciato da OVS e Fondazione Ente dello Spettacolo, su ovscorporate.it.
  9. ^ Il futuro di Milano – Creativi, imprese, ricercatori a confronto, su entedellospettacolo.it. URL consultato il 7 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  10. ^ Ripartire dai giovani e dalle periferie, su cinematografo.it.
  11. ^ L'attimo neorealista - Fotogrammi 1941-1952, su entespettacolo.org. URL consultato il 7 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2017).
  12. ^ Preti al cinema in mostra alla Cattolica, su entespettacolo.org. URL consultato il 7 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  13. ^ Famiglia all'Italiana, su famigliaallitaliana.it.
  14. ^ Il CSC - Cineteca Nazionale realizza, con Ente dello Spettacolo, la mostra fotografica "Ritratto di Anna", su fondazionecsc.it.
  15. ^ Omaggio a Sophia Loren, su entespettacolo.org. URL consultato il 7 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  16. ^ Papi in Soggettiva, su papisoggettiva.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN185014265 · LCCN (ENnb2013005363 · WorldCat Identities (ENnb2013-005363