Fondazione Christian Cappelluti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fondazione Christian Cappelluti
Attiva2005 – presente
StatoItalia Italia
TipoFondazione
Ruoloistruzione
Sede/QGViale Antium, 5 Anzio
MottoYou must shake out the light
Sito web
Presidente
PresidenteAdriana Notari Cappelluti

La Fondazione Christian Cappelluti ONLUS è una fondazione italiana costituita nel 2005 da Franco e Adriana Cappelluti, genitori di Christian, musicista scomparso a soli ventidue anni nel 1998. La Fondazione ha sede ad Anzio, sul litorale romano, ed ha come obiettivo principale il supporto all’istruzione e alla formazione dei giovani in Italia e nel mondo.

Christian Cappelluti[1][2][modifica | modifica wikitesto]

L'infanzia

Christian Cappelluti nasce a Roma il 17 agosto 1975 nel quartiere dell'EUR. All'età di sei anni viene iscritto alle elementari nell'istituto Beata Caterina di Santa Rosa, nel quartiere natìo. È proprio negli anni della scuola elementare che comincia a mostrare una spiccata propensione alla comunicazione tramite temi, piccole poesie e componimenti. Data centrale nella vita del giovane Christian è il 25 dicembre 1983 quando i genitori gli regalarono la prima chitarra, da lui soprannominata Katy. Da quel momento nasce la passione per la musica che lo accompagnerà per tutto il corso della sua breve vita. Insieme alla passione per il Kung Fu, attività praticata dagli 11 anni, prosegue nello studio della musica, trovando la sua vera realizzazione nella composizione di brani in inglese, attività che inizierà a svolgere assiduamente dai 12 anni.

Gli anni del liceo

Negli anni del liceo, svolto presso l'Istituto Massimo di Roma, affina la sua tecnica di strumentista e compositore, e forma in questo periodo la sua prima band coinvolgendo i suoi amici di infanzia nella sua passione. Al liceo conosce Costanza, la sua musa, una giovane per cui nutre un amore inespresso, ma che lo spinge a componimenti molto maturi e consapevoli. Sebbene questo amore non verrà mai concretizzato in una relazione, Costanza resterà per Christian, negli anni a venire, un leitmotiv della sua produzione musicale, tanto da dedicarle "Constance Dream" il suo primo progetto musicale maturato nel periodo degli studi presso la Wake Forest University. A 16 anni passa l'estate negli Stati Uniti, presso il Berklee College a studiare composizione e ingegneria del suono. Di ritorno a Roma si dedicherà a sperimentare quanto appreso in campo musicale e fonda in quel periodo il gruppo degli "Ocean". Il suo impegno musicale non ostacola il suo successo scolastico tanto che il suo tema di maturità verrà pubblicato dal Ministero della Pubblica Istruzione in quanto selezionato tra i trecento migliori dell'anno.[3][4]

L'Università negli USA, l'orecchio assoluto, Mina ed i Pooh

Appena concluso l'esame di maturità Christian si proietta verso gli Stati Uniti dove, alla Wake Forest University, si laurea summa cum laude in Business and Administration nel 1997. Testimoniano il suo successo i premi conseguiti tra cui la Jones Holder Business Scholarship, il Wall Street Journal Award e il Lura Baker Paden for Highest Achievement in Business. Ottiene l’ammissione alla Phi Beta Kappa, alla Beta Gamma Sigma (specializzata per il settore economico) e alla Golden Key National Honor Society, il più alto riconoscimento accademico a livello mondiale.[5][6] Tra i membri della Società si annoverano Bill Clinton e Ronald Reagan.[7] È sempre nel periodo universitario che comincia ad interessarsi al fenomeno dell'orecchio assoluto: segue dei corsi sul tema[8] e, dopo anni di dura applicazione, sbalordisce i suoi docenti dando prova che questo fenomeno può essere acquisito. Nel 1995 arriva a compimento anche il suo primo progetto musicale denominato "The Dream of Constance", dal nome di Costanza, sua musa ispiratrice. Il progetto riceve anche le entusiastiche presentazioni delle riviste specializzate Billboard e Music biz.[9][10] A 20 anni inizia una collaborazione con Mina e suo figlio Massimiliano Pani che sfocerà nella attiva partecipazione del giovane musicista nel CD Pappa di latte del 1995.[11] Sempre negli stessi anni accompagna i Pooh in concerto, grazie all'amicizia con Red Canzian, per approfondire tutte le dinamiche logistiche e tecniche, oltre che artistiche, di un tour di una grande band.

Il 1998

Al termine degli studi universitari Christian Cappelluti comincia a lavorare attivamente per coronare la sua ambizione di immettere sul mercato americano un suo album. Nel giugno 1998 firma il suo primo contratto come “producer” con l’avvocato Owen Sloan, un importante impresario nel campo della discografia americana, e sceglie il nome d’arte Chris Cappell.[12][13] L’attività frenetica in vista dell’uscita dell’album entro la fine dell’anno induce i suoi genitori a fargli prendere un breve periodo di riposo. Sceglie un viaggio in Scozia insieme ad Antonella, la ragazza che avrebbe sposato di lì a breve. Durante il viaggio però, manifesterà i primi sintomi dei problemi, non ancora del tutto compresi, che lo porteranno a spegnersi il 9 agosto nell'ospedale di Perth in appena tre giorni. Nel documento redatto l'11 agosto, le cause del decesso sono riconosciute in emorragia intercerebrale, grave trombocitopenia e aplasia del midollo idiopatica [6][14] Il tragico evento ferma i lavori per la pubblicazione del disco che oggi è possibile ascoltare gratuitamente dal sito che gli amici di Christian, insieme ai suoi genitori, hanno voluto aprire per lui.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

La Fondazione ha scelto, fin dalla sua nascita, di sostenere l'istruzione dei giovani, in virtù dell'insegnamento di Christian che a questo settore ha sempre dedicato massima importanza. Le attività, sparse su tre continenti, sono fortemente indirizzate a questo scopo con la costruzione di scuole all'avanguardia, il sostegno alla ricerca e l'erogazione di borse di studio.

Il Chris Cappell College di Anzio

Le attività della famiglia Cappelluti nascono nel momento della scomparsa del giovane Christian, con la realizzazione e la donazione al Comune di Anzio del liceo classico Chris Cappell College[15][16] e della annessa biblioteca multimediale, aperta anche al pubblico. Nel 2009 la Fondazione si fa carico dell'ampliamento della struttura, inaugurando una nuova ala di 2000m² che ha la funzione di fornire nuovi spazi didattici alla scuola.[15]

Il Chris Cappell College di Anzio

La Fondazione nel 2009 promuove il progetto Astronautica in classe[17][18] per avvicinare i giovani alla scoperta dell'astrofisica e dello spazio. Nel corso del progetto si sono avvicendati relatori d'eccezione tra cui la Principessa Elettra Marconi[19] figlia di Guglielmo Marconi e gli astronauti Umberto Guidoni,[20] Samantha Cristoforetti[21] e Roberto Vittori.[22] Nell'ambito del progetto la Fondazione ha regalato al Chris Cappell College anche una ground station dalla quale gli studenti selezionati per il progetto possono collegarsi ai satelliti in orbita e scambiare dati con le strumentazioni nello spazio.[23]

Il Chris Cappell College di Paravur

Nel 2010 la Fondazione comincia la costruzione di una scuola superiore e per gli studi preuniversitari in Kerala,[24] in collaborazione con i Padri Carmelitani. La scuola si è arricchita di un primo piano nel 2012 ed un secondo nel 2017. Sempre nel 2017 è stato inaugurato un convitto per dare alloggio ai molti studenti non residenti che da tutto il Kerala vanno a studiare presso il Chris Cappell College.[24][25]

La scuola elementare di Azheekal

Nel 2005, dopo il disastroso tsunami dell'anno precedente, fu inaugurata la Chris Cappell School in sostituzione dell'edificio scolastico che venne distrutto nel cataclisma.[26] La Fondazione si è inoltre occupata del mantenimento agli studi di alcuni ragazzi indigenti segnalati dalla struttura.

Opere nel continente africano

È del 2003 la realizzazione e l'inaugurazione di una sala pediatrica nel Centro Ospedaliero di Ifatsy, in Madagascar; a cui seguì, nel 2004, l'apertura di un'aula magna nella scuola elementare e media San Daniele Comboni a Mavudzi-Ponte in Mozambico. La scuola ospita 800 alunni.[27]

Le Borse di studio alla Wake Forest University

Nel 1999 nasce il "Christian Cappelluti Prize"[28] istituzione che eroga borse di studio agli studenti più meritevoli della facoltà di musica.

Il Laboratorio Leopardi

Dalla passione del giovane Christian per il poeta di Recanati nasce l'impulso della Fondazione di contribuire alla nascita del Laboratorio Leopardi, coordinato dal Prof. Franco D'Intino dell'Università La Sapienza di Roma.

Il Sonic Waft Contest - Premio Chris Cappell

Nel 2009 nasce il Sonic Waft Contest che la Fondazione sovvenziona dando il nome di Christian ai premi per la migliore Band ed il miglior solista. L'edizione 2010 vede come presidente di giuria Red Canzian dei Pooh.[29] L'edizione 2011 è stata condotta dalla madrina Matilde Brandi, il presidente di giuria è stato invece Guido Tognetti, manager di Claudio Baglioni. Il 2012 è stata l'ultima edizione del Contest, la giuria è stata presieduta da Grazia De Michele, insegnante di musica e canto del programma Amici di Maria De Filippi.

Risonanza sui media[modifica | modifica wikitesto]

La Fondazione ha avuto grande visibilità nazionale e internazionale nel corso degli anni, specialmente nel 2002 con la donazione del Chris Cappell College di Anzio a cui partecipò l'allora vicepresidente del Consiglio dei ministri l'On.Gianfranco Fini.[30] Il Ministro Letizia Moratti nel 2002 ha partecipato alla trasmissione di Rai 1 La vita in diretta parlando della donazione e del Chris Cappell College di Anzio in occasione dell'inaugurazione della struttura.[31] Sempre in occasione dell'inaugurazione l'evento ha avuto spazio in pressoché tutte le testate nazionali[32][33][34][35] ed alcune prestigiose pubblicazioni internazionali come l'Osservatore Romano[36] ed il Sunday Times.[37]

La Fondazione ha ospitato anche, nel 2012, la visita dell'allora Ministro Francesco Profumo che ha citato l'attività della Fondazione come esempio di collaborazione pubblico-privato.[38]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luciano Regolo, Storia di Christian, Milano, Edizioni San Paolo, 2018, ISBN 978-88-922-1389-0.
  2. ^ Christian Cappelluti, Lasciami correre via, a cura di Eugenia Sciorilli, Padova, Edizioni Messaggero Padova, 2001, pp. 7-17, ISBN 88-250-1069-9.
  3. ^ "Christian svolge la seconda traccia sul Manzoni e le idee da lui professate a proposito dell'unità della lingua italiana. L'elaborato verrà poi pubblicato tra i 300 più meritevoli d'Italia dal Ministero della pubblica istruzione." Luciano Regolo, p. 205
  4. ^ Tema di maturità di Christian Cappelluti (PDF), su chriscappell.com. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  5. ^ "Nel maggio 1996 Chris vince, grazie ai risultati conseguiti nel suo secondo anno alla Wake Forest, la borsa di studio Jones-Holder Business. Un prestigioso riconoscimento che si aggiunge all'ammissione, ottenuta già da tempo, alla Beta Sigma Honor Society. Nel giro di un anno otterrà altre quattro ambite onorificenze accademiche: il Laura Baker Paden Prize, la più alta conferita dall'ateneo di Winston-Salem agli studenti meritevoli, il Wall Street Journal Award, la membership della Phi Beta Kappa Society, la più antica associazione universitaria americana, fondata nel 1776, e quella della Golden Key National Honor Society, di cui in passato furono insigniti statisti e celebrità degli USA come i presidenti Reagan e Clinton" Luciano Regolo, p. 275
  6. ^ a b Christian Cappelluti 19 anni dopo, su paeseitaliapress.it. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  7. ^ Golden Key inductees include President Austin, su advance.uconn.edu. URL consultato l'11 gennaio 2018.
  8. ^ (EN) David L. Burge, Perfect Pitch: Color-Hearing for Expanded Musical Awareness, Innersphere Music Studio, 1983, ISBN 978-0-942542-97-4.
  9. ^ Con Farrell si scrivono per preparare l'uscita di una "foto-notizia", a proposito di Chris Cappell e della "messa in circuito della sua demo", con l'assistenza di un rappresentante "veterano dell'olimpo musicale come Sloane", su Billboard. Farrell gli farà poi sapere che quest'ultimo verrà pubblicato sul numero di settembre. Del lusinghiero articolo effettivamente comparso su Billboard, un mese dopo la morte di Christian, un dettaglio, di certo, l'avrebbe lasciato perplesso: l'essere stato definito "la risposta romana a Madonna"." Luciano Regolo, p. 354
  10. ^ Billboard, su chriscappell.com. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  11. ^ Note di copertina di Pappa di latte, Mina, PDU, 11832, 1995.
  12. ^ "Questo comunicato che, dall'aprile '98, comincerà a girare tra i mass media specializzati nel record business, segna l'esordio del nuovo nome d'arte del giovane Cappelluti: il Christian Cappell della prima demo diventa ufficialmente Chris Cappell." Luciano Regolo, p. 344
  13. ^ Chi era Chris, su ilpontino.it. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  14. ^ Luciano Regolo, pp. 361-367
  15. ^ a b Fondazione Christian Cappelluti - trasformare il dolore in occasione di apertura, su generativita.it. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  16. ^ Filmato audio Renzo Volpini, Il Liceo Chris Cappell entra nella storia di Anzio, su YouTube. Sequenza del documentario "Anzio dall'antico al moderno", Renzo Volpini, 2014
  17. ^ L'Astronautica sbarca in classe, su iltempo.it. URL consultato l'11 giugno 2018.
  18. ^ Il Ministro Giannini si congratula per il progetto “Astronautica in classe” del Chris Cappell College di Anzio, su paeseitaliapress.it. URL consultato il 12 gennaio 2018.
  19. ^ Tito Peccia, Attratti da Elettra Marconi,, in Il Litorale, 16 febbraio 2010, pp. 1,17.
  20. ^ Ro.Be., Incontro con Guidoni, in Latina Oggi, 20 aprile 2010, p. 15.
  21. ^ Cosimo Bove, Affacciati allo spazio a guardare la Terra, in Il Tempo, 26 novembre 2010.
  22. ^ Cosimo Bove, L'astronauta Vittori, professore per un giorno, in Il Tempo, 19 ottobre 2011, p. 31.
  23. ^ Cosimo Bove, I piccoli astronauti si collegano con lo spazio, in Il Tempo, 26 marzo 2011, p. 31.
  24. ^ a b Sito ufficiale del Chris Cappell College di Paravur, su chriscappell.ocarm.in. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  25. ^ Il Chris Cappell College di Paravur a fine settembre completa l'ampliamento, su paeseitaliapress.it. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  26. ^ "Nel 2005, in India, nel Kerala, ad Azheekal, fu inaugurata, dopo che la scuola elementare era stata distrutta dallo tsunami, la Chris Cappell School, per accogliere 300 bambini."Luciano Regolo, p.402
  27. ^ "(...) rendendo possibile nel 2003 l'apertura, nel Centro Ospedaliero di Ifatsy, in Madagascar, di una sala pediatrica "Chris Cappell" e, un anno dopo, quella di un'Aula Magna attrezzata, in Mozambico, nella scuola elementare e media San Daniele Comboni a Mavudzi-Ponte (Tete), frequentata da 800 ragazzi, il più grande complesso scolastico della nazione africana."Luciano Regolo, p.402
  28. ^ Sito ufficiale della Wake Forest University, su college.wfu.edu. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  29. ^ Filmato audio Sonic Waft, SONIC WAFT Festival - Conferenza stampa, su YouTube.
  30. ^ Filmato audio Gianfranco Fini, Inaugurazione del Chris Cappell College - Intervento di Gianfranco Fini, su YouTube.
  31. ^ Filmato audio Letizia Moratti, La Vita in Diretta: Nel nome di Christian….
  32. ^ Tiziana Paolocci, Anzio, i genitori di Chris Cappell donano un liceo in memoria del figlio, in Il Giornale, 14 marzo 2002.
  33. ^ Ester Palma, Anzio, un college per ricordare la musica di Chris, in Corriere della sera, 16 marzo 2002, p. 53.
  34. ^ Simone Droghini, Ad Anzio si studia all'americana, in Il Tempo, 17 marzo 2002, p. 39.
  35. ^ Moira Di Mario, Un College nel ricordo di Christian, in Il Messaggero, 17 marzo 2002, p. 30.
  36. ^ Anzio: inaugurato il "Chris Cappell College", in L'Osservatore Romano, 18 marzo 2002.
  37. ^ Mgr Charles G. Vella, Parents donate a College to Anzio, in The Sunday Times, 31 marzo 2002, p. 60.
  38. ^ Ivo Iannozzi, Liceo Chris Cappell, un esempio straordinario, in Il Messaggero, 29 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]