Folco (cavallo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Folco
Folco.jpg
Nato il 1927
Padre Valerius
Madre Arabina
Nonno paterno
Sesso Castrone
Altezza al garrese
Paese Italia Italia
Allevatore Egidio Bruchi
Proprietario Luigi Pepi
Allenatore
Corse disputate 20 (al Palio di Siena)
Corse vinte 8
Vittorie principali
Corsa Anni
Palio di Siena 1933 (luglio e agosto), 1937 (luglio e agosto), 1938 (luglio), 1939 (luglio), 1945 (agosto e straordinario)

Folco è stato uno dei bàrberi più vittoriosi nella storia del Palio di Siena, il più vincente in assoluto nel XX secolo (insieme con Panezio). Nato nel 1926, ha corso 20 volte in Piazza, vincendo otto volte.

È inoltre il cavallo con la carriera più lunga nella storia del Palio[1]: ha esordito il 2 luglio 1933, ed ha concluso la sua carriera il 2 luglio 1947.

Folco e il Palio[modifica | modifica wikitesto]

Il maremmano Folco è ormai entrato nella leggenda del Palio di Siena, avendone caratterizzato la storia per almeno un decennio, a partire dal 1933[2][3]. Insieme con il grigio Ruello, dal 1932 al 1945 si è diviso ben 13 carriere su 18[3]. Detiene, insieme con Panezio, il record di vittorie nel XX secolo: otto. Meglio di loro solo il baio scuro di Stanislao Pagliai, che tra il 1814 e il 1823 colse nove successi[4].

Folco è stato l'unico cavallo tornato a correre dopo la guerra, riuscendo a vincere due volte nel 1945: il Palio del 16 agosto e quello straordinario del 20, noto come "Palio della Pace".

Folco è stato autore di un "cappotto" particolare: oltreché stessa contrada, anche stesso cavallo e stesso fantino. Infatti, insieme con Fernando Leoni detto Ganascia, ha vinto il palio del 2 luglio e del 16 agosto 1933, sotto i colori della Tartuca.

Presenze al Palio di Siena[modifica | modifica wikitesto]

Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto.

Palio Contrada Fantino
2 luglio 1933 700px inclined HEX-F4D139 HEX-092D77.svg Tartuca Fernando Leoni
16 agosto 1933 700px inclined HEX-F4D139 HEX-092D77.svg Tartuca Fernando Leoni
2 luglio 1934 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Fernando Leoni
2 luglio 1935 600px Blu listato di Rosso e Bianco.PNG Nicchio Umberto Baldini
16 agosto 1935 600px Bianco listato di Rosso.PNG Giraffa Ferruccio Funghi
2 luglio 1936 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Pietro De Angelis
16 agosto 1936 600px Blu listato di Rosso e Bianco.PNG Nicchio Amaranto Urbani
2 luglio 1937 600px Bianco e Nero listati di Arancione.png Lupa Tripoli Torrini
16 agosto 1937 600px Nero e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Civetta Fortunato Castiello
2 luglio 1938 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Tripoli Torrini
16 agosto 1938 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera Dino Pieraccini
2 luglio 1939 600px Giallo listato di Nero e Turchino.PNG Aquila Pietro De Angelis
16 agosto 1939 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva Tripoli Torrini
2 luglio 1945 600px Bianco listato di Rosso.PNG Giraffa Tripoli Torrini
16 agosto 1945 600px Nero e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Civetta Primo Arzilli
20 agosto 1945 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Gioacchino Calabrò
2 luglio 1946 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Amaranto Urbani
16 agosto 1946 600px Bianco e Nero listati di Arancione.png Lupa Eugenio Gambelli
18 maggio 1947 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Gioacchino Calabrò
2 luglio 1947 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Dino Pieraccini

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Curiosità e statistiche sui cavalli del Palio di Siena, ilpalio.org. URL consultato il 16-03-2010.
  2. ^ Il Palio tra le due guerre, Sito ufficiale del Palio di Siena. URL consultato il 16-03-2010.
  3. ^ a b I re della piazza, ilpaliodisiena.com. URL consultato il 16-03-2010.
  4. ^ Dettaglio cavallo: baio scuro del Pagliai, in Archivio del Palio di Siena. URL consultato il 21-01-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi