Florindo D'Aimmo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Florindo D'Aimmo

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature IX, X, XI, XII
Gruppo
parlamentare
Democrazia Cristiana
Circoscrizione Molise (XII)
Collegio Campobasso
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico DC (fino al 1994)
PPI (1994-2002)
Titolo di studio Laurea in scienze economiche e commerciali
Professione commercialista

Florindo D'Aimmo (Termoli, 31 gennaio 1928Termoli, 11 febbraio 2013[1]) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si è laureato in scienze economiche e commerciali, di professione è un Commercialista e Revisore Ufficiale dei Conti[2]. Viene eletto, per la prima volta, deputato nel 1983 con la Democrazia Cristiana di cui sarà nel 1985 Responsabile nazionale del Dipartimento del Mezzogiorno. Sarà rieletto per altre tre legislature. Con lo scioglimento della DC aderisce al Partito popolare italiano del quale sarà il Segretario Regionale sino al 2000. È stato, inoltre, il primo Presidente del Consiglio regionale del Molise nel 1970 e Presidente della regione Molise dal 1975 al 1982. Nel 1975 è nominato, dalla Camera dei Deputati, componente del Consiglio d'Amministrazione della Rai, dimessosi per incompatibilità con l'incarico elettivo. Nel 1981 è eletto Co-Presidente del Comitato Consultivo delle Istituzioni regionali e locali dei Paesi membri della Comunità Europea,insieme al Sindaco di Londra, elezione avvenuta nel Senato francese a Parigi.

Incarichi parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Ha fatto parte delle seguenti commissioni parlamentari: Finanze e Tesoro; Bilancio e Tesoro; Lavoro; Commissione parlamentare per il Controllo degli Interventi nel Mezzogiorno; Commissione speciale per le Politiche Comunitarie.

Sottosegretario di Stato[modifica | modifica wikitesto]

È stato Sottosegretario di Stato per il Lavoro e la Previdenza Sociale nel primo governo di Giuliano Amato (dal 30 giugno 1992 al 27 aprile 1993) e Sottosegretario per il Bilancio e la Programmazione Economica con delega per il Mezzogiorno nel governo di Carlo Azeglio Ciampi (dal 7 maggio 1993 al 9 maggio 1994).

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

In occasione del 53º anniversario dell'Autonomia della Regione Molise è stato intitolato il Palazzo del Consiglio regionale, con voto unanime di tutti i consiglieri regionali, all'on. Florindo D'Aimmo. Queste le motivazioni: "L’impegno di Florindo D'Aimmo, - ha evidenziato il Presidente Vincenzo Cotugno - , primo Presidente dell’Assise, non è mai stato dimenticato, ponendosi come esempio di alta statura politica, morale e istituzionale. Con quel tratto signorile e quella capacità di ascoltare e confrontarsi con tutti, che lo hanno sempre caratterizzato, D’Aimmo, in un periodo difficile della nostra storia, ha saputo far sì che l’Assemblea legislativa regionale sapesse adempiere con pienezza alle molte responsabilità affidatale dalla Costituzione per il bene superiore dei cittadini e del territorio molisano”.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Senato>Il Governo>Florindo D'Aimmo