Florian Philippot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Florian Philippot
Florian Philippot par Claude Truong-Ngoc juillet 2014.jpg

Eurodeputato
Legislature VIII
Gruppo
parlamentare
ENF
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Fronte Nazionale (fino al 2017)

Les Patriotes (dal settembre 2017)

Tendenza politica Estrema destra

Sovranismo Euroscetticismo Gollismo Repubblicanesimo Animalismo

Florian Philippot (Croix, 24 ottobre 1981) è un politico francese, ex esponente del Fronte Nazionale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alto funzionario dell'amministrazione civile del ministero dell'interno francese.

Nel 2009 l'incontro con Marine Le Pen che lo porta ad essere il direttore della sua campagna presidenziale del 2012 e da allora portavoce permanente della coalizione Rassemblement bleu Marine (RBM).

È stato uno dei 5 vicepresidenti del Front National e uno dei principali consiglieri di Marine Le Pen. Dopo essere stato sconfitto nelle elezioni parlamentari del 2012 e in quelle municipali a Forbach nel 2014, è stato eletto eurodeputato nel maggio 2014.

Gay dichiarato, è stato esponente dell'ala laica del Front[1].

Nel dicembre 2015 si è candidato alle elezioni regionali per la presidenza della regione Alsace-Champagne-Ardenne-Lorraine, ottenendo il 36,1% dei voti al primo turno e il 36,8 al secondo [2].

Il 21 settembre 2017 lascia il Front National a causa dell'accusa di conflitto di interessi nel partito, per via di un'associazione da lui presieduta[3], ed anche in quanto la sua linea politica "social-sovranista" e la sua influenza suscitano una crescente opposizione interna. Ha fondato un suo partito denominato "Les Patriotes" ("I patrioti").

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN873149719102911130006 · BNF (FRcb17126902b (data)