Flora MacDonald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flora MacDonald

Flora MacDonald (gaelico scozzese: ionnghal nic Dhòmhnaill; 17224 marzo 1790) è stata un'eroina giacobita. Era la figlia di Ranald MacDonald di Milton sull'isola di South Uist nelle Ebridi Esterne della Scozia, e di sua moglie Marion, la figlia di Angus MacDonald.

Suo padre morì quando era ancora bambina, e sua madre fu rapita per essere sposata da Hugh MacDonald di Armadale sull'isola di Skye. Fu allevata sotto la cura del capo del suo clan, i Macdonalds di Clanranald cugino di suo padre, e fu parzialmente educata ad Edimburgo. Per tutta la vita fu una praticante presbiteriana.[1]

Nell'arte[modifica | modifica wikitesto]

Flora MacDonald è commemorata da una statua di bronzo nel castello di Inverness (sul Castle Hill, anche noto come Castle Wynd), progettata da Andrew Davidson, eretta nel 1896.[2]

La "Flora MacDonald's Fancy" è un ballo delle Highlands scozzesi coreografato in suo onore, presumibilmente basato su una danza che ella eseguì per Bonnie Prince Charlie. È noto per i suoi passi e movimenti graziosi.


Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN77120566 · ISNI: (EN0000 0000 2779 4200 · LCCN: (ENn88126880 · GND: (DE119206021 · BNF: (FRcb124806907 (data) · CERL: cnp00550064
  1. ^ Template:ODNBweb Retrieved 8 September 2008.
  2. ^ Template:Canmore