Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Fire Emblem: Seisen no Keifu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fire Emblem: Seisen no Keifu
videogioco
PiattaformaSuper Nintendo Entertainment System, Nintendo Entertainment System
Data di pubblicazione1996
GenereStrategia a turni, Videogioco di ruolo alla giapponese
SviluppoIntelligent Systems
PubblicazioneNintendo
Modalità di giocoSingolo giocatore
Periferiche di inputjoypad

Fire Emblem: Seisen no Keifu (ファイアーエムブレム 聖戦の系譜 Faiā Emuburemu: Seisen no Keifu?, generalmente tradotto come "Fire Emblem: Genealogy of the Holy War") è il quarto capitolo della serie Fire Emblem, commercializzato unicamente per il mercato nipponico il 14 maggio 1996, sviluppato da Intelligent Systems e Nintendo, il secondo, dopo Monshō no Nazo, per il Super Nintendo. A differenza di molti degli altri Fire Emblem, questo episodio presenta caratteristiche uniche, come la possibilità di far tornare in vita personaggi morti (grazie al Bastone Valchiria), la presenza di mappe enormi da attraversare e, soprattutto, di due generazioni di personaggi: il giocatore infatti, dopo un determinato numero di capitoli, prenderà controllo dei figli dei personaggi precedenti (ad esempio, Celice, figlio di Siglud e Deirdre, e i fratelli Lakche e Skasaher, figli di Ira), oltre alla possibilità di sceglierne i genitori per ottenere migliori statistiche.

Meccanica di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Numerose caratteristiche particolari sono presenti in Seisen no Keifu, alcune delle quali uniche, mentre altre sono state ripresentate negli altri giochi della serie.

Triangolo delle armi[modifica | modifica wikitesto]

Una delle caratteristiche più famose della serie, il triangolo delle armi, viene per la prima volta inserita in Seisen no Keifu, per poi essere sempre presente.

Relazioni, Holy Blood ed eredità[modifica | modifica wikitesto]

Numerose unità della prima generazione possiedono un "Holy Blood", ovvero il sangue ereditato dai Crociati, protettori del continente di Jugdral. Il sangue dei crociati modifica l'aumento delle statistiche dell'unità, che possono variare in base a sangue "Major" o "Minor" e al sangue del Crociato. Personaggi come Levin, che ha sangue Major di Holsety, o Briggid, sangue Major di Ulir, possono usare in combattimento armi letali, superiori a qualsiasi altra arma del genere: ad esempio il tomo del vento Holsety, l'arco Ichaival o la lancia Gae Bolg. I personaggi possono innamorarsi e procreare i loro eredi, protagonisti della seconda generazione: i figli ereditano dai genitori tutti gli oggetti e le armi, (solo se nella loro classe li possono utilizzare) ed ereditano il sangue. Tutti i figli sono associati ai personaggi femminili - se Ferry ha come figlio Sety, mago del vento, e suo padre è Levin, Sety erediterà il tomo di Holsety. Stesso vale per Briggid e il figlio Faval, arciere, che erediterà l'Ichaival, e Altenna, figlia di Cuan, che potrà usare la Gae Bolg. Se un personaggio femminile non ha avuto figli o muore,vi saranno ad esempio Dimna e Mana come personaggi "sostitutivi" al posto di Lester e Lana, figli di Adean.

Abilità (Skills)[modifica | modifica wikitesto]

L'implemento delle skills, ovvero delle abilità proprie di ciascuna unità classe, sebbene non siano state riprese nei giochi per Game Boy Advance, sono ritornate nei recenti Fire Emblem: Path of Radiance e Fire Emblem: Radiant Dawn: esse consistono in particolari qualità attivate in relazione a certe condizioni o statistiche. Astra, capace di quintuplicare gli attacchi sfoggiati, si attiva solo se la percentuale d'attivazione rientrà nel limite della statistica "Abilità" - il cui massimo è 30 e, di conseguenza, la percentuale massima con cui tale abilità può attivarsi e del 30%(alcuneabilità si basano sulla statistica Velocità e che possiedono una percentuale di attivazione aggiuntiva fissa) a meno che vengano consegnati al personaggio con tale livello di Abilità, anelli o armi con cui tale statistica aumenta.

Lista di Abilità[modifica | modifica wikitesto]
  • Contrattacco: se la velocità dell'unità è maggiore di quella del nemico, l'unità può sferrare un contrattacco: sebbene un'abilità in questo episodio, è parte integrante del gameplay negli altri episodi. È l'abilità più diffusa tra i personaggi, e l'hanno automaticamente alcune classi come il Mirmidone;
  • Protezione: abilità unica dei Generali armati, soprattutto nemici, e può bloccare qualsiasi attacco nemico di qualsiasi tipo in base al livello del generale - se un generale è al livello 25, allora c'è il 25% ad ogni attacco che questi arrechi zero danni, sia esso magico o fisico.
  • Ira: quando l'unità ha HP pari o meno alla metà, i suoi attacchi diventano automaticamente colpi Tripli.
  • Folata: se l'unità è più veloce del nemico, può sferrare due attacchi di seguito invece di uno.
  • Vuoto: annulla tutti i colpi Tripli e le abilità del nemico come Astra, Luna e Folata.
  • Luna: permette all'unità di sferrare un colpo annullando tutte le difese del nemico.
  • Sol: permette all'unità di sferrare un colpo recuperando HP pari al danno fatto.
  • Astra: permette all'unità di sferrare cinque colpi di seguito invece di uno o due. Avesse in mano l'unità interessata un'arma di tipo "Eroe", l unità potra sferrare un altro attacco normale, o ripetere Astra nel caso si attivi nuovamente.
  • Vantaggio: l'unità attacca per prima se ha meno della metà dei suoi HP massimi.
  • Duplex: l'unità ottiene il doppio dei punti esperienza.
  • Guarigione: l'unità recupera alcuni HP ogni turno.
  • Furto: abilità unica dei Ladri, permette loro di rubare al nemico tutti i soldi se il loro attacco va a segno.
  • Supporto: le unità vicine di tre quadrati ottengono un bonus del 10% a Colpo e Evasione.
  • Miracolo: se l'unità ha meno di 10 HP, aumenta per un turno la sua possibilità di evitare un attacco.
  • Triplo: permette all'unità di lanciare colpi Tripli, basati sulla statistica Abilità e sulla percentuale di Triplo dell'arma.
  • Carica: quando l'unità ha HP superiori o pari a 25, può aumentare fino a 25 i round di un attacco.
  • Affare: l'unità può comprare nei negozi e riparare le armi a metà prezzo.
  • Danza: aggiunge il comando "Danza", con cui l'unità può permette a tutte le unita adiacenti già usate in un turno, di essere usate di nuovo.

Mappe[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore non deve conquistare un solo castello per mappa, bensì numerosi, alcuni dei quali diventano nemici da neutrali che sono nel corso del capitolo. Le mappe di Seisen no Keifu sono le più estese e difficili da attraversare dalle unità con movimento ridotto. Non ci sono limiti al numero di personaggi che possono essere usati in una mappa: per questo, si arriva a controllare, contemporaneamente, non più di 24 unità.

Arene[modifica | modifica wikitesto]

Si può accedere all'arena da qualsiasi castello conquistato e, a differenza dei giochi della serie, quando si viene sconfitti all'interno di essa, non si muore, ma l'unità viene lasciata con 1 HP sulla mappa. Non è possibile abusare dell'arena (ovvero mandarvi un'unità ripetutamente per guadagnare più punti esperienza), dato che il numero e il tipo di nemici all'interno di essa sono predefiniti per capitolo, inoltre un bug nella programmazione del gioco decurta il RNG di tutti i numeri in alcune occasioni, minando pesantemente la crescita del proprio personaggio.

Promozione

In questo capitolo della saga non sono necessari oggetti per promuovere un'unità. Le unita che hanno raggiunto il livello 20 possono essere promosse tramite l'apposito comando quando sono all interno del castello base di ogni capitolo. A differenza degli altri capitoli il livello dopo la promozione non viene resettato è il livello massimo è aumentato a 30

Oggetti

In questo capitolo, gli oggetti non possono essere scambiati tra unità. L'unico sistema è vendere prima l'oggetto o l'arma ad un banco dei pegni, dove vengono immagazzinati tutti gli oggetti venduti dalle unità, per poi farlo ricompare da si desidera. Le armi hanno virtualmente usi infiniti: a differenza degli altri Fire Emblem, qualsiasi arma può essere riparata un numero infinito di volte, grazie a un negozio presente in ciascuna base. Ogni personaggio ha il suo deposito di scellini, condivisibile solo tra innamorati e Ladri.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Grazie al Bastone Valchiria, un personaggio morto può essere riportato in vita, rompendo la caratteristica base della serie: la morte permanente di un proprio personaggio. Tuttavia, il Bastone Valchiria può essere usato una sola volta prima di doverlo riparare e non si può abusarne dato il costo di riparazione estremo - 30.000 scellini su un massimo di 50.000 a personaggio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi