Finisterre (Spagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Finisterre
comune
(GL) Fisterra
Finisterre – Stemma
Finisterre – Veduta
Il porto di Finisterre
Localizzazione
StatoSpagna Spagna
Comunità autonomaFlag of Galicia.svg Galizia
ProvinciaLa Coruña
Territorio
Coordinate42°54′N 9°15′W / 42.9°N 9.25°W42.9; -9.25 (Finisterre)Coordinate: 42°54′N 9°15′W / 42.9°N 9.25°W42.9; -9.25 (Finisterre)
Superficie29,43 km²
Abitanti4 959 (2008)
Densità168,5 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale15155
Prefisso(+34) 981
Fuso orarioUTC+1
Codice INE15037
TargaC
Nome abitantifinisterrano/a
ComarcaFinisterre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Spagna
Finisterre
Finisterre
Sito istituzionale

Finisterre (Fisterra, in galego, è il toponimo ufficiale) è un comune spagnolo di 4.959 abitanti situato nella comunità autonoma della Galizia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dall'espressione latina Finis terrae, cioè "confine della terra" in quanto il capo Fisterra è uno dei punti più occidentali della Spagna peninsulare (il primato spetta a Cabo da Nave e a capo Touriñán presso Muxía). Il comune è situato lungo la Costa della Morte, nome dovuto ai numerosi naufragi accaduti in quelle acque sia in epoche passate che recenti.

È spesso visitato dai pellegrini che compiono il Cammino di Santiago di Compostela e decidono di prolungare il pellegrinaggio per circa un altro centinaio di chilometri. La tradizione vuole che i pellegrini qui compiano un bagno nell'oceano in segno di purificazione, brucino un indumento indossato durante il cammino stesso e infine raccolgano una delle conchiglie (simbolo che segna il cammino a partire da Roncisvalle) che si trovano su una spiaggia a prova dell'avvenuto pellegrinaggio. In quel tratto di costa sono avvenuti diversi annegamenti di pellegrini anche per una scarsa informazione circa la pericolosità delle acque, che formano pericolosi mulinelli trascinando al largo i bagnanti.[1][2]

Presso il faro è presente il cippo con il "Kilometro zero" del Cammino di Santiago, molto simbolico e molto fotografato da turisti e pellegrini, nonché la croce sul mare dove è usanza lasciare una pietra come ricordo del passaggio .

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maurizio Chierici, Compostela, cammino di morte, in il Fatto Quotidiano, 7 agosto 2012. URL consultato il 16 agosto 2017.
  2. ^ Il nostro Giulio è morto ma là nulla è cambiato, in Gazzetta di Parma, 17 luglio 2011. URL consultato il 16 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN316732930
Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di spagna