Filth (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Filth
Il lerciо.png
James McAvoy in una scena del film
Titolo originale Filth
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 2013
Durata 97 min
Rapporto 2,35 : 1
Genere commedia, poliziesco, drammatico
Regia Jon S. Baird
Soggetto dal romanzo di Irvine Welsh
Sceneggiatura Jon S. Baird
Produttore Mark Amin, Christian Angermayer, Jon S. Baird, Will Clarke, Stephen Mao Ken Marshall, Jens Meurer, Celine Rattray Trudie Styler
Produttore esecutivo Jane l Bruce, Charles E. Bush Jr., Marc Hansell, Jon Harris, Zygi Kamasa, Tara Moross, Irvine Welsh
Casa di produzione Steel Mill Pictures, Logie Pictures, Altitude Film Entertainment, Egoli Tossell Film, Entre Chien et Loup, Film i Väst, Filmgate Films, Maven Pictures
Fotografia Matthew Jensen
Montaggio Mark Eckersley
Musiche Clint Mansell
Scenografia Mike Gunn
Costumi Guy Speranza
Sfondi Claire Pidgeon
Interpreti e personaggi

Filth è un film del 2013 scritto e diretto da Jon S. Baird con protagonista James McAvoy. La pellicola è la trasposizione cinematografica del romanzo Il Lercio (Filth) di Irvine Welsh, che è anche produttore esecutivo del film.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Bruce Robertson è un detective della polizia di Edimburgo che tiene comportamenti tutt'altro che conformi al suo ruolo: abusa infatti di alcol e droghe, ha una vita sessuale molto promiscua e soprattutto si diverte a seminare zizzania e false dicerie tra i suoi colleghi in modo da ottenere la tanto agognata promozione a ispettore.

L'uomo fa anche parte della loggia massonica della città, di cui sono membri sia il suo capo che il suo unico amico, il mite Clifford Blades, al quale non risparmia angherie e tiri mancini di ogni genere e la cui moglie Bunty è vittima di una serie di telefonate da parte di un maniaco che in realtà è proprio Bruce. Le uniche persone verso cui questi mostra un affetto sincero sono la moglie Carole, la figlia Stacey e Mary, una donna che ha incontrato quando tentò di salvare suo marito colto da un infarto in mezzo alla strada.

Per superare i suoi problemi, Bruce si vede con un medico, il dottor Rossi, ma in realtà non assume nessuno dei medicinali che questi gli ha prescritto; nonostante il suo modo di comportarsi gli viene comunque affidato il doppio incarico di scoprire chi ha ucciso un giovane giapponese nel tunnel della stazione e chi è il maniaco che importuna Bunty Blades.

Tra visioni distorte, sesso, fiumi di alcol e droghe e comportamenti al limite del criminale, Bruce si renderà conto di trovarsi in questo stato a causa di due grandi traumi: l'aver involontariamente provocato da piccolo la morte del fratellino e l'abbandono da parte della moglie, a causa del quale ha iniziato a vestirsi come lei per "averla vicina".

Dopo aver ucciso il capo della banda responsabile della morte del giovane asiatico ed essere stato degradato a causa dei suoi comportamenti, Bruce invia un video a Clifford in cui lo spinge ad essere più forte e a riprendersi sua moglie; poco dopo si impicca nell'ingresso di casa sua, dopo un breve tentennamento derivante dall'aver visto Mary fuori dalla porta.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film partono il 23 gennaio 2012[1] e si svolgono tra Scozia, Belgio, Germania e Svezia[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer, vietato ai minori, viene diffuso il 14 aprile 2013[3].

La pellicola è stata distribuita il 4 ottobre 2013 nelle sale cinematografiche britanniche[4].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 - British Independent Film Awards
  • 2014 - London Critics Circle Film Awards
    • Miglior attore britannico dell'anno a James McAvoy
    • Miglior regista a Jon S. Baird
    • Candidatura per il miglior film britannico
    • Candidatura per il miglior supporto tecnico (montaggio) a Mark Eckersley
  • 2014 - Empire Awards
  • 2013 - Key Art Awards
    • Terzo posto per il miglior trailer
  • 2014 - BAFTA Scotland Awards
    • Miglior attore a James McAvoy
    • Candidatura per il miglior regista a Jon S. Baird
    • Candidatura per il miglior film
  • 2015 - Creativity Awards
    • Miglior poster promozionale
    • Miglior poster
  • 2014 - Davey Awards
    • Miglior poster promozionale
    • Miglior disegni e illustrazioni in un poster
  • 2014 - Golden Trailer Awards
    • Candidatura per il miglior poster straniero
    • Candidatura per il poster straniero più originale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Riprese, Imdb Official Site. URL consultato il 20-04-2013.
  2. ^ (EN) Location, Imdb Official Site. URL consultato il 20-04-2013.
  3. ^ (EN) Trailer, hd-trailers.net. URL consultato il 20-04-2013.
  4. ^ (EN) Release, Imdb Official Site. URL consultato il 20-04-2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema