Filo (frazione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Filo
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Ferrara-Stemma.png Ferrara
Provincia di Ravenna-Stemma.svg Ravenna
ComuneArgenta-Stemma.png Argenta
Alfonsine-Stemma.png Alfonsine
Territorio
Coordinate44°35′17″N 11°55′47″E / 44.588056°N 11.929722°E44.588056; 11.929722 (Filo)Coordinate: 44°35′17″N 11°55′47″E / 44.588056°N 11.929722°E44.588056; 11.929722 (Filo)
Altitudinem s.l.m.
Abitanti2 059[1][2] (2012)
Altre informazioni
Cod. postale44010
Prefisso0532
Fuso orarioUTC+1
PatronoSant'Agata
Giorno festivo5 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Filo
Filo

Filo è una frazione di 2059[1][2] abitanti situata al confine delle provincie di Ferrara e Ravenna[3] e dei loro rispettivi comuni di Argenta e Alfonsine da cui dista una ventina di chilometri[4].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Filo sorse sulla riva del Po di Primaro, antico ramo meridionale del Po, la foce più importanti del fiume fino al XII secolo[5]. Secondo la tradizione, il nome derivava da Rivera Fili, la striscia di terra adiacente al corso del Primaro. L'area attorno all'abitato era paludosa: una mappa storica[6] mostra come il terreno tra Filo e l'odierna Alfonsine fosse quasi completamente sommerso da un acquitrino, chiamato Valle di Filo e di Logastrino.

Nel Basso Medioevo il Po di Primaro era una importante via di comunicazione fluviale tra la Lombardia e il mare ed era percorso dal commercio del sale. A Filo, che era un comune autonomo, aveva sede un hospitale o xenodochio, dedicato a San Giovanni Battista, per ospitare pellegrini e viaggiatori. Nel 1394 i marchesi d'Este[7] acquistarono dai da Polenta di Ravenna il territorio della "Riviera di Filo". Da allora, la parte alla sinistra del fiume fece parte del territorio ferrarese.

Nel 1782, nell'area della valle di Filo venne scavato il nuovo corso del fiume Reno. Il fiume venne fatto scorrere in linea retta dalla Bastia di Argenta alla Madonna del Bosco. In seguito ai lavori, l'abitato di Filo si trovò distante dal fiume di circa 2 km. L'antico corso del Primaro continuò peraltro a segnare il confine tra ferrarese e ravennate.

Filo fu un comune autonomo dal Medioevo fino al 1859, termine del dominio dello Stato della Chiesa in Romagna.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio, in parte, è posto sotto il livello del mare o comunque di un rialzo esiguo.

La superficie complessiva delle due frazioni è di 64,65 km² ora per quasi 40 km² nel comune di Argenta e più di 14 km² in quello di Alfonsine.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose

Nel territorio della frazione è presente una parrocchiale dedicata a Sant'Agata, aperta al culto nel 1931, rimasta incompiuta fino al 1934, anno in cui vennero portati a termine i lavori su progetto dell'ingegnere bolognese Francesco Gualandi. L'edificio attuale sorge sul sedime di una chiesa precedente costruita tra il 1525 e il 1578[8].

Persone legate a Filo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dati statistici riferiti al comune di Argenta
  2. ^ a b Dati statistici riferiti al comune di Alfonsine
  3. ^ La linea del confine tra le due province segue l'antica idrografia del luogo, assegnando a Ravenna un'area triangolare sulla sinistra del Fiume Reno, il cui corso è stato scavato solo in epoca successiva.
  4. ^ valore che in Italia è usuale solo in zone ben delimitate
  5. ^ Vedi Rotta di Ficarolo.
  6. ^ Agide Vandini, L'antico Hospitale di S. Giovanni in Filo. Note storiche alla luce di vecchi e nuovi documenti, su scribd.com.
  7. ^ Ricevettero il titolo di duchi nel 1471.
  8. ^ Sistema Informativo Integrato per le Soprintendenze Archivistiche, 15-5-2012

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Romagna Portale Romagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romagna