Filler (medicina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuvola apps important.svg Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

In medicina estetica i filler sono materiali che vengono iniettati con ago o con ago-cannila nel derma o nel tessuto sottocutaneo allo scopo di riempire una depressione o di aumentare i volumi. Possono essere transitori, quando il loro effetto cosmetico-clinico cessa dopo qualche tempo, e permanenti, quando rimangono, ove iniettati, per tutta la vita. Tra i più utilizzati vi sono l'acido ialuronico, che è uno zucchero presente in tutte le specie animali e che non richiede alcun test prima dell'inoculazione ed il collagene, ambedue considerati filler transitori somministrati con ago o ago-cannula con tecnica lineare retrograda o tecnica tft. Tra i permanenti il più adoperato è la poli-alchil-immide. Esistono anche filler detti parzialmente permanenti perché a lentissimo riassorbimento (idrossiapatite di calcio). È importante segnalare che nessun filler permanente ha ad oggi ottenuto l'approvazione della FDA e in Italia non sono autorizzati. In Europa è attivo dal Maggio 2022 il nuovo regolamento per la diffusione di dispositivi medici e sul portale MDR si possono vedere tutti i prodotti autorizzati alla vendita e tracciabili. La somministrazione di Filler in Italia, come in molti altri stati Europei è di competenza del Medico Chirurgo e del Medico Odontoiatra.

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina