Filippo Marchetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Filippo Marchetti

Filippo Marchetti (Bolognola, 26 febbraio 1831Roma, 18 gennaio 1902) è stato un compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Compose opere teatrali, fra le quali la più nota è Ruy Blas, tratta dal dramma di Victor Hugo, e rappresentata per la prima volta nel 1869. Fu inoltre discretamente famosa Romeo e Giulietta, rappresentata nel 1865, la cui fama fu in seguito oscurata da quella dell'opera omonima di Charles Gounod. Le sue due opere furono debuttate dal tenore marchigiano Mario Tiberini: Romeo e Giulietta al Teatro Grande poi Teatro Verdi (Trieste) il 25 ottobre 1865 con Angelina Ortolani e Leone Giraldoni, Ruy Blas al Teatro alla Scala di Milano il 3 aprile 1869.

Nel 1875 avviene la première alla Scala di "Gustavo Wasa" di sua composizione ed il libretto di Carlo D'Ormeville con Ormondo Maini.

Sono a lui dedicati il teatro comunale di Camerino, la sala convegni e la biblioteca comunale di Bolognola. Sempre a Bolognola, nel palazzo municipale A. Maurizi, è allestita una mostra permanente a lui dedicata. Fu direttore del Conservatorio di Santa Cecilia, a lui successe Stanislao Falchi. Fu inoltre presidente della giuria del concorso Sonzogno che nel 1890 premiò e fece eseguire Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Filippo Marchetti è stato il bisnonno del noto attore comico e presentatore televisivo Giulio Marchetti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN54342080 · LCCN: (ENno89003795 · SBN: IT\ICCU\LO1V\143690 · ISNI: (EN0000 0001 2026 0481 · GND: (DE116760400 · BNF: (FRcb13991068v (data) · NLA: (EN35452665