Filippo Gentile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Filippo Gentile
vescovo della Chiesa cattolica
Stemma mons. Gentile Cerreto.jpg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Telese o Cerreto
 
Nato10 giugno 1692
Ordinato presbitero19 settembre 1716
Consacrato vescovo26 novembre 1747
Deceduto25 giugno 1771
 

Filippo Gentile (Biccari, 10 giugno 1692Cerreto Sannita, 25 giugno 1771) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque nel 1692 a Biccari da una famiglia che era ascritta alla nobiltà di Barletta.[1]

Studiò presso il Seminario di Troia dove, grazie alle sue capacità, divenne subito insegnante di filosofia e lettere e successivamente rettore.

Il 21 settembre 1715 fu ordinato diacono mentre un anno dopo, il 19 settembre 1716, fu consacrato sacerdote.[2]

Fu vicario generale dell'Arcidiocesi di Salerno.[3]

All'età di cinquantacinque anni il 20 novembre 1747 fu designato vescovo di Telese o Cerreto e pochi giorni dopo, il 26 novembre, fu consacrato a tale ufficio.

Si adoperò per restaurare la Cattedrale di Cerreto Sannita facendo rinforzare la parete posteriore della chiesa e le mura della cappella del Sacramento. Fece eseguire l'organo, i sedili lignei del coro, la sedia episcopale e la tela dell'altare maggiore.[4]

Continuò i lavori di ampliamento del Seminario Diocesano di Cerreto Sannita e ne approvò il regolamento interno.[5]

Nel 1767 ricevette Sant'Alfonso Maria de Liguori. Una epigrafe nel salone del palazzo episcopale ricorda la visita del santo: «IN HAC AULA ASSEDIT - ALPHONSUM M. DE LIGORIO - CUM OLIM CONVENIENS PHILIPPUM GENTILE - EPISCOPUM CERRETAN. - FUT A FAMULO AEDES VERRENTE - INSCITE NEGLECTUS ET CONTEMPTUS MOXQUE AB ANTISTITE - ERRORE DETECTO - MAGNO EXCEPTUS HONORE - FAMULO VENIAM FACTI DEPRECANTE - CUIUS MEMORIA UT PERPETUARETUR - ALOISIUS SODO - EPISC. CERRETAN. AC TELESIN. - P.C. AN. MDCCCLXVII».[6]

Morì il 25 giugno 1771.

Fu sepolto nella sepoltura dei vescovi della Cattedrale di Cerreto Sannita.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rossi, p. 189.
  2. ^ Catholic-hierarchy: Filippo Gentile, su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 19 agosto 2011.
  3. ^ Rossi, p. 190.
  4. ^ Pescitelli, p. 60.
  5. ^ Pescitelli, p. 82.
  6. ^ Giovanni Rossi, Catalogo de' Vescovi di Telese; seconda ristampa con introduzione, integrazioni, correzioni ed aggiunte fino ai giorni nostri a cura di Nicola Vigliotti, Puglianello, Edizioni Media Press, 2008, p. 173.
  7. ^ Rossi, p. 194.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Renato Pescitelli, La Chiesa Cattedrale, il Seminario e l'Episcopio in Cerreto Sannita, Laurenziana, 1989.
  • Giovanni Rossi, Catalogo de' Vescovi di Telese, Napoli, Stamperia della Società Tipografica, 1827.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]