Filippo Brignone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Filippo Brignone
IMG 7061 - Pinerolo - Monumento gen. Filippo Brignone - Foto Giovanni Dall'Orto 17-Mar-2007.jpg
NascitaBricherasio, 13 settembre 1812
MorteTorino, 23 gennaio 1877
Religionecattolica
Dati militari
Paese servito
Forza armataEsercito
ArmaFanteria
Gradogenerale
Guerre
Campagne
Battaglie
Comandante di
Decorazioni
voci di militari presenti su Wikipedia
Filippo Brignone
Filippo Brignone datisenato.gif

Deputato del Regno di Sardegna
Legislature VII
Gruppo
parlamentare
Destra
Collegio Bricherasio

Deputato del Regno d'Italia
Legislature VIII, IX, X, XI
Gruppo
parlamentare
Destra
Collegio Arezzo (VIII)
Bricherasio (IX, X, XI)
Sito istituzionale

Senatore del Regno d'Italia
Legislature dalla XI (nomina 9 novembre 1872)
Sito istituzionale

Dati generali
Professione generale

Filippo Brignone (Bricherasio, 13 settembre 1812Torino, 23 gennaio 1877) è stato un generale e politico italiano, conquistatore di Spoleto, combattente a Custoza, deputato e senatore del Regno d'Italia.

Il suo comune natale, Bricherasio, gli ha dedicato la via in cui si trova la sua casa di nascita.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prese parte alle campagne del 1848, di Crimea, del 1859 e del 1860-61.

Nel 1862 fu commissario straordinario per la Sicilia, poi ispettore generale della fanteria. Fu deputato per cinque legislature (tra cui una nel Regno di Sardegna) e nominato senatore nel 1872.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze italiane[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine della Corona d'Italia
Ufficiale dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine militare di Savoia
— 19 giugno 1859[1]
Commendatore dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine militare di Savoia
— 3 ottobre 1860[1]
Grande ufficiale dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine militare di Savoia
— 1º giugno 1861[1]
Medaglia d'oro al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor militare
2 Medaglie d'Argento al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria 2 Medaglie d'Argento al Valor Militare
Medaglia piemontese della Guerra di Crimea - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia piemontese della Guerra di Crimea
Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza (6 barrette) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza (6 barrette)

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
Medaglia turca di Crimea - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia turca di Crimea
Médaille commémorative de la campagne d'Italie (1859) - nastrino per uniforme ordinaria Médaille commémorative de la campagne d'Italie (1859)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Parisi, Filippo Brignone, I «Calabresi» e alcune polemiche nella Spoleto del 1860-61, in Spoletium: rivista di arte, storia, cultura, Spoleto, Edizioni dell'Accademia spoletina, dicembre 1962.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]