Filettatura Whitworth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La filettatura Wihitworth (centro) confrontata con altre in un disegno dell'epoca

La filettatura Whitworth (dal nome dell'ingegnere che la inventò, l'inglese Joseph Whitworth), nata nel 1833, è il primo progetto di filettatura standard, ed è ancora in uso: ha due passi, fine e grosso; il filetto ha una angolazione al vertice di 55°.

La filettatura Whitworth viene descritta in ISO 7 e ISO 228, in riferimento al British Standard Pipe, la filettatura in uso in Gran Bretagna per i tubi dell'acqua.

Le dimensioni sono a diametro nominale esterno della vite, in analogia alla filettatura metrica ISO, ma sono espresse in pollici e frazioni di pollice; il passo della filettatura è espresso in filetti per pollice. Se non altrimenti indicato si intende a passo standard.

Esempio: filettatura 1 ½" Whitworth si indica: 1 ½ W, intendendosi quindi a passo standard che per tale dimensione, a norma, è 6 filetti per pollice.

Per passi diversi o comunque per filettature a non standard si indica, scritti di seguito: - dimensione in pollici (senza il segno _"_). - la lettera "x" - il numero di filetti per pollice - la Lettera "W"

La filettatura Withworth ha funzione strutturale (bulloni), in analogia ad uguale uso nei bulloni metrici.

In diversi paesi anglofoni la filettatura Withworth è stata abbandonata a favore della metrica: ad esempio, l'industria automobilistica statunitense dal 1970 usa bullonerie metriche.