Figlie della Regina degli Apostoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le Figlie della Regina degli Apostoli (in latino Filiae Reginae Apostolorum) sono un istituto secolare femminile di diritto pontificio: le donne consacrate appartenenti all'istituto pospongono al loro nome la sigla F.R.A..

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'istituto venne fondato nel 1921 da Elena Da Persico (1869-1948): i primi gruppi di Figlie della Regina degli Apostoli sorsero a Venezia, Mantova e Trieste. Il sodalizio venne eretto canonicamente il 19 marzo 1931 dal vescovo di Trento Celestino Endrici; ricevette il riconoscimento di istituzione di diritto pontificio con il decretum laudis del 1º novembre 1950, con il quale vennero approvate anche le sue costituzioni.

L'8 dicembre del 1954 le Figlie della Regina degli Apostoli sono state definitivamente approvate dalla Santa Sede.

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

le Figlie della Regina degli Apostoli si dedicano alle più svariate opere di apostolato, secondo i diversi bisogni delle anime generati dal moderno assetto sociale.

Dell'istituto fanno parte 392 membri presenti in Italia, Francia, Inghilterra, Brasile.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Conférence mondiale des Instituts séculiers[collegamento interrotto]: URL consultato l'11-09-2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo