Figli della Sacra Famiglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Figli della Sacra Famiglia (in latino Filii Sacrae Familiare Iesu, Mariae et Ioseph, in spagnolo Hijos de la Sagrada Familia de Jesús, María y José) sono un istituto religioso maschile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione clericale pospongono al loro nome la sigla S.F.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Josep Manyanet y Vives, fondatore della congregazione

La congregazione venne fondata a Tremp, in Catalogna, il 19 marzo 1864 dal sacerdote spagnolo Josep Manyanet y Vives (1833-1901). Il 2 febbraio 1870, con licenza del vescovo di Urgell José Caixal Estradé, Manyanet e i suoi primi compagni emisero la loro professione dei voti: la congregazione ebbe rapida diffusione e i padri assunsero la direzione di numerose scuole parrocchiali, soprattutto nei sobborghi operai di Barcellona.[2]

Papa Leone XIII concesse ai Figli della Sacra Famiglia il decreto di lode il 30 aprile 1887; l'istituto ricevette l'approvazione definitiva della Santa Sede il 22 giugno 1901.[2]

Tra i fini dei religiosi era la propagazione della devozione alla Famiglia di Nazareth: a istanza di Luis Tallada, successore di Manyanet alla guida della congregazione, il 26 ottobre 1921 papa Benedetto XV estese la festa liturgica della Sacra Famiglia alla Chiesa universale.[2]

Il fondatore, beatificato nel 1984, venne proclamato santo da papa Giovanni Paolo II il 16 maggio 2004.[3]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

I Figli della Sacra Famiglia si dedicano all'istruzione della gioventù, al ministero sacerdotale e all'educazione cristiana delle famiglie.[1]

Sono presenti in Spagna, in Italia e nelle Americhe (Argentina, Brasile, Colombia, Messico, Stati Uniti, Venezuela):[4] la sede generalizia è a Barcellona.[1]

Al 31 dicembre 2005, la congregazione contava 43 case e 193 religiosi, 136 dei quali sacerdoti.[1]

Della congregazione esiste anche il ramo femminile delle Missionarie Figlie della Sacra Famiglia di Nazareth.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Ann. Pont. 2007, p. 1482.
  2. ^ a b c DIP, vol. III (1976), coll. 1513-1514, voce a cura di J.M. Blanquet.
  3. ^ Le canonizzazioni avvenute sotto il pontificato di Giovanni Paolo II. URL consultato il 17-7-2009.
  4. ^ Josep Manyanet (1833-1901): honrar, imitar y difundir el culto de la Sagrada Familia. URL consultato il 17-7-2009.
  5. ^ Ann. Pont. 2007, p. 1676.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo