Fiera dei Morti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vista della Fiera dei Morti e dei baracconi, a Pian di Massiano.

La Fiera dei Morti è una fiera che si tiene annualmente a Perugia, in concomitanza con le celebrazioni di Tutti i Santi e della commemorazione dei defunti. Tradizionalmente, essa dura quasi tutta la prima settimana di novembre.

Si hanno notizie di una fiera che si teneva già con consuetudine, sin dal 1260, ed era allora chiamata Fiera di Ognissanti. In quel periodo, le attività commerciali subivano un notevole impulso, poiché l'arrivo di ambulanti da diverse zone dell'Italia centrale permetteva al popolo perugino di acquistare merci e materiali che altrimenti sarebbe stato assai difficile reperire. Inoltre, una parziale abolizione della tassazione facilitava le trattative sulla vendita dei raccolti ed il mercato del bestiame.

Era altresì consuetudine organizzare giochi e manifestazioni popolari, come la caccia al toro o la giostra della quintana. Questo avvenne con certezza sino al XVI secolo, mentre poi questa tradizione scomparve del tutto.

Per un certo periodo venne quindi denominata Fiera dei Defunti, mentre nell'Ottocento prese l'attuale denominazione.

Nel XIX secolo si ha anche notizia di tombole e attività circensi, mentre dalla metà del XX secolo alla Fiera si sono affiancati i baracconi, un luna park itinerante che viene stabilito dalla metà d'ottobre alla metà di novembre.

La Fiera viene oggi tenuta nella vasta area del parcheggio di Pian di Massiano, ai piedi del colle di Perugia, mentre fino agli anni settanta si svolgeva lungo le vie del centro storico cittadino.

Secondo i dati del comune, nel 2006 la Fiera è stata visitata da circa 150.000 persone, provenienti anche dalle città e province limitrofe.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]