Fibra ottica spenta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nelle telecomunicazioni per fibra ottica spenta si intende una connessione fisica in fibra ottica in cui sono stati predisposti i cavi, ma non le apparecchiature di trasmissione che li dovrebbero usare per trasmettere il segnale ottico.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Con tali caratteristiche, la fibra spenta può poi essere affittata e comprata da enti che poi vi connettono le proprie apparecchiature di trasmissione; può quindi rappresentare il tipo di connessione più veloce a disposizione di un ente, che si distingue dalle connessioni su cavi condivisi in cui si affitta solo una certa banda.[1]

La disponibilità di tale infrastruttura è dovuta allo scarso impatto del costo del materiale (la fibra) sul costo totale dell'opera (circa il 10%[2]). In caso di scavi e lavori, dunque, la società operante può decidere di installare anche cavi aggiuntivi in fibra ottica per cui non è ancora previsto un uso, per anticipare la domanda futura di questo genere di rete.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si trova un esempio nella mappa Archiviato il 3 febbraio 2011 in Internet Archive. della rete GARR di agosto 2010, dove le connessioni in fibra ottica spenta verso la rete GÉANT sono le più veloci, e nel comunicato stampa del 24-2-2009[collegamento interrotto] in cui si annuncia la prima rete NGN italiana, con connessioni controllate direttamente da GARR.
  2. ^ Wagter, Herman (2010-03-19). "How Amsterdam was wired for open access fiber" http://arstechnica.com/tech-policy/2010/03/how-amsterdam-was-wired-for-open-access-fiber/4/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Telematica Portale Telematica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di reti, telecomunicazioni e protocolli di rete