Fiammetta Fadda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fiammetta Fadda (Trieste, 16 giugno 1941[1]) è una giornalista enogastronomica e personaggio televisivo italiana.

Laureata in lettere antiche, ha iniziato la sua carriera scrivendo per Cosmopolitan (ha raccontato che il suo primo incarico fu scrivere per questa rivista l'oroscopo)[2]. Direttrice della rivista Grand Gourmet - periodico di alta cucina e bien vivre[3][4] dal 1997 al 2004, attualmente tiene una rubrica di enogastronomia su Panorama[5] per il quale è responsabile della pagina settimanale Food.

Rotariana, è dame chevalier de l’Ordre des Coteaux de Champagne e vicedelegato dell’Accademia italiana della cucina. È stata una delle principali sostenitrici di Gualtiero Marchesi, su cui ha realizzato diversi articoli e a cui dedicò un numero speciale di Grand Gourmet nel 2000. Sulle pagine di quel numero sostenne:

« Marchesi è stato il cuoco che ha fatto uscire dal provincialismo la cucina italiana »

È nota al grande pubblico per aver partecipato come giudice alle trasmissioni di La7 Chef per un giorno e Cuochi e fiamme.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Albo, Ordine dei Giornalisti. URL consultato il 28 dicembre 2012.
  2. ^  Cuochi e fiamme 17/06/11, a 12:00. YouTube. URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  3. ^ grand gourmet 100 - Articoli e post su grand gourmet 100 trovati nei migliori blog
  4. ^ Il Desco | Mostra dei Sapori e dei Saperi Lucchesi
  5. ^ Fiammetta Fadda, Panorama. URL consultato il 28 dicembre 2012.


biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie