Festival del documentario d'Abruzzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Festival del documentario d'Abruzzo
LuogoPescara
Anni2007 – oggi
GenereCinema indipendente e documentario
Sito ufficialeabruzzodocfest.org/

Il Festival del documentario d'Abruzzo è un festival cinematografico che si svolge annualmente a Pescara dal 2007. Fondato dall'Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese (ACMA), il festival nasce come vetrina della produzione indipendente nazionale ed è rivolto alla promozione del cinema di genere documentaristico proveniente da tutto il mondo. Il Premio Emilio Lopez viene assegnato alle opere in concorso vincitrici.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La rassegna, diretta da Massimo Facecchia, si articola in una serie di concorsi rivolti a produzioni di varia natura, che spaziano dal documentario legato al territorio abruzzese, a quello di carattere nazionale e internazionale, includendo, in determinate edizioni, una sezione riservata al cortometraggio tematico.[1]

Sin dai suoi esordi, il Festival del documentario d'Abruzzo ha ricevuto attenzioni e richieste da parte di autori e case di produzione di tutto il mondo. La rassegna è infatti accreditata dall'AFIC ed è ritenuta manifestazione d'interesse nazionale secondo il Ministero per i beni e le attività culturali.[2] Ha ricevuto, inoltre, il riconoscimento culturale dalla commissione italiana dell'UNESCO.[3] Nel corso della varie edizioni, il festival ha visto la partecipazione di cineasti e personalità come Mario Balsamo, Irene Dionisio, Maurizio Fiume, Stefano Consiglio, Mimmo Calopresti, Marco Bertozzi, Caterina Carone, Manfredi Lucibello, Emanuele Salce, Andrea Adriatico, Francesco Del Grosso e Gianfranco Pannone, tra gli altri.

Il deposito delle opere pervenute anno dopo anno è andato a formare una raccolta e la costituzione di una cineteca, in cui le copie sono corredate da materiale cartaceo e fotografico. Grazie a questo patrimonio, l'attività permanente dell'associazione si ramifica in una serie di iniziative di carattere nazionale e internazionale, come la partecipazione al Festival Mediterraneo della Laicità e regolari collaborazioni con il Museo d'arte moderna Vittoria Colonna.[4] Il festival favorisce inoltre la produzione di corti e lungometraggi indipendenti legati al territorio, offrendo un contributo finanziario a giovani autori abruzzesi.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Festival del documentario d'Abruzzo, su Sentieri Selvaggi, 4 giugno 2015. URL consultato l'8 marzo 2019.
  2. ^ Associazione festival italiani di cinema, su aficfestival.it. URL consultato il 27 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2019).
  3. ^ Festival del documentario d'Abruzzo (PDF), su webacma.it, ACMA. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  4. ^ Al via rassegna di documentari al Museo Colonna di Pescara, su il Centro, 25 gennaio 2018. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  5. ^ Al via il festival del documentario d'Abruzzo, su Affari Italiani, 12 giugno 2015. URL consultato l'8 marzo 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]