Festival Ambulante Gira de documentales

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Festival Ambulante Gira de documentales
Festival Ambulante Sonora.jpg
LuogoMessico, Colombia, El Salvador, USA
Anni2005–oggi; 1ª edizione: 2006
Fondato daGael García Bernal, Diego Luna, Pablo Cruz, Elena Fortes
Datefebbraio–maggio; marzo–giugno
GenereDocumentario
OrganizzazioneFondazione Ambulante Más Allá
Sito ufficiale

Il Festival Ambulante Gira de documentales, anche noto come Festival Ambulante, è un evento cinematografico itinerante e non competitivo che si tiene ogni anno in America Latina e negli Stati Uniti, dedicato ai documentari. È stato promosso nel 2005 dall'associazione messicana no-profit Ambulante Más Allá (Ambulante al di là) fondata da Gael García Bernal, Diego Luna e Pablo Cruz. La direzione organizzativa è affidata a Elena Fortes.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Festival Ambulante è nato da un'idea di Gael García Bernal e Diego Luna. In un periodo dove le cineteche non esistevano ed era impossibile vedere film che non fossero popolari (soprattutto nei piccoli villaggi) i due attori sentirono l'esigenza di creare una rete di condivisione cinematografica più consistente. Il primo passo verso la realizzazione del festival avviene nel 2005, quando fu creata la fondazione messicana no-profit Ambulante Más Allá (Ambulante al di là), con l'aiuto di Pablo Cruz, produttore per Canana Films, ed Elena Fortes, attualmente direttrice del festival. La fondazione consiste essenzialmente in un progetto di formazione audiovisivo il cui obiettivo è realizzare attività formative per i giovani filmmakers latino-americani che non hanno accesso alle risorse sufficienti per dare alla luce i loro progetti.[2]

In un villaggio del Chiapas nel 2012

Grazie a una buona campagna di marketing, lo slogan virale "Scoprire, condividere e trasformare" (descubrir, compartir, tranformar), e la popolarità dei suoi fondatori, il festival ha potuto avviarsi nel 2006. In principio era molto ridotto, ma dopo dieci edizioni si è trasformato nel festival del cinema documentario più importante dell'America Latina.[2]

La missione del festival è di democratizzare la cultura del documentario non solo come forma artistica ma soprattutto come motore di cambiamento sociale. Essa viene perseguita portando documentari messicani e stranieri in zone e città dell'America Latina in cui non è facile trovare sale cinematografiche.[3] Attraverso la condivisione dei documentari, il festival cerca di incoraggiare la produzione di film indipendenti che permettano alle comunità di rafforzare la propria identità, difendere i propri diritti, rompere gli stereotipi e dare un'immagine diversa a quei luoghi comuni considerati negativi.[4]

Programma[modifica | modifica wikitesto]

Il festival presenta ogni anno un centinaio di documentari. Prima e dopo la proiezione del film la squadra che ha realizzato il progetto viene invitata a introdurre il proprio lavoro. I filmmakers possono eventualmente decidere di organizzare dibattiti pubblici o workshops a seconda dell'argomento trattato e dall'interesse suscitato. La tournée del festival è composta da oltre 150 tappe suddivise in quattro paesi: Messico, El Salvador, Colombia e Stati Uniti (California).[5] La durata del festival è di circa tre mesi, di norma da febbraio a maggio oppure da marzo a giugno. Le sedi delle proiezioni includono drive-in, arene, piazze, spiagge, teatri, locali, alberghi, biblioteche o altri luoghi di interesse pubblico. A Città del Messico il festival è ospitato all'interno degli spazi dedicati al Music Festival Vive Latino.[6] Oltre il 60% del programma è gratuito e accessibile alle classi sociali più povere o disagiate (detenuti, rifugiati).[7]

Elena Fortes e Gael García Bernal nel 2013 a Città del Messico

Nelle recenti edizioni il programma del festival si è arricchito di ospiti d'eccezione, fra i quali Amnesty International, e ha sostenuto campagne solidali lanciate dalle organizzazioni benefiche latino-americane. L'offerta tematica si articola in 12 sezioni (pellicole meglio recensite, più recenti, d'avanguardia, in 3D, per ragazzi e bambini, di interesse musicale ecc.) e nella sezione Imperdibles sono inclusi concerti e installazioni. Il tema principale dell'evento (dal 2011) varia ad ogni edizione anche a seconda delle campagne solidali sostenute.[8]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 – 6ª edizione (dall'11 febbraio al 5 maggio), tema centrale: Abitare (Habitar)
  • 2012 – 7ª edizione (dal 10 febbraio al 3 maggio), tema centrale: Utopia (Utopía)
  • 2013 – 8ª edizione (dall'8 febbraio al 9 maggio), tema centrale: Liberazione (Liberación)
  • 2014 – 9ª edizione (dal 30 gennaio al 30 maggio), tema centrale: Il tempo (El tiempo)
  • 2015 – 10ª edizione (dal 29 gennaio al 3 maggio), tema centrale: Lo stupore (El asombro)
  • 2016 – 11ª edizione (dal 31 marzo al 2 giugno), tema centrale: Uguaglianza di genere (Género y paz)
  • 2017 – 12ª edizione (dal 23 marzo al 25 maggio), tema centrale: Giustizia e Immigrazione (Justicia y migración)
  • 2018 – 13ª edizione (dall'8 marzo al 17 maggio), tema centrale: L'intenso presente (El intenso ahora)[9]

Premio Ambulante[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2015, il Festival Internacional de Cine de Morelia (FICM) in collaborazione con il Festival Ambulante consegna il premio speciale Ambulante al miglior documentario. L'opera vincitrice è proiettata durante l'edizione successiva del festival.[10] A partire dal 2016, sempre all'interno del FICM, il Festival Ambulante offre l'eqivalente in pesos di $50,000 a un progetto interessante che però non può essere prodotto per mancanza di denaro.[11]

Vincitori

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

La fondazione collabora con i festival dei paesi internazionali per arricchire l'offerta e promuovere la propria attività. In Italia alcuni cortometraggi del programma Ambulante sono stati presentati da Gael García Bernal in occasione del Biografilm Festival 2016 di Bologna, all'interno della sezione Best of Fest che raccoglie le opere che hanno entusiasmato il pubblico e la critica dei migliori festival. Il Festival Ambulante e il Biografilm Festival sono stretti da gemellaggio. A Bologna, la direttrice di Ambulante Elena Fortes è uno dei membri della giuria internazionale.[15] Nel 2015 il Festival Ambulante è stato invitato al Sole Luna Doc Fest di Treviso.[16]

Nella lista dei docufilm italiani presentati al festival Ambulante sono stati inclusi Fuocoammare di Gianfranco Rosi e La teoria svedese dell'amore di Erik Gandini.[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Todo lo que debes saber sobre la Gira Ambulante, sopitas.com, 30 marzo 2016. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  2. ^ a b Gael Garcia Bernal tra Neruda, Biografilm e Ambulante, outsidersweb.it, 11 luglio 2016. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  3. ^ Enrica Brocardo, Al Biografilm festival 2016 l'attore messicano Gael García Bernal, Vanity Fair, 19 giugno 2016. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  4. ^ Rassegna Ambulante màs allà, solelunadoc.org. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  5. ^ (EN) Carolina A. Miranda, Why Diego Luna and Gael Garcia Bernal's Ambulante film festival avoids regular movie theaters, Los Angeles Times, 12 agosto 2015. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  6. ^ (ES) Esto es lo que presentará Ambulante en el Vive Latino 2016, sopitas.com, 20 aprile 2016. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  7. ^ Stefano Radice, Biografilm, premiato Gael Garcia Bernal, tradebianco.it, 18 giugno 2016. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  8. ^ (ES) Yesica Flores, Ambulante 2016, anuncia su sección “Imperdibles”, style by shockvisual, 9 marzo 2016. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  9. ^ (ES) Ambulante, Oaxaca. Se presentarán más de 70 películas y 100 actividades del 8 al 15 de marzo, Cine para llevar, 7 marzo 2018. URL consultato il 27 aprile 2018.
  10. ^ (ES) ¡Felicidades a los ganadores del 13º FICM!, su moreliafilmfest.com, 31 ottobre 2015. URL consultato il 15 marzo 2017.
  11. ^ (ES) Premios Ambulante en el FICM, su radiobuap.com, 31 ottobre 2016. URL consultato il 15 marzo 2017.
  12. ^ (ES) El Paso, su moreliafilmfest.com. URL consultato il 15 marzo 2017.
  13. ^ (ES) Resurrección, su moreliafilmfest.com. URL consultato il 15 marzo 2017.
  14. ^ (ES) Estos son los ganadores del 15º FICM, su moreliafilmfest.com, 29 ottobre 2017. URL consultato il 9 dicembre 2017.
  15. ^ Biografilm Festival, Gael Garcìa Bernal super ospite, il Resto del Carlino, 16 maggio 2016. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  16. ^ Alvise Wollner, Sole Luna Doc Film Festival: il programma degli eventi, trevisotoday.it, 5 settembre 2015. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  17. ^ Ambulante: Italiani selezionati, cinemaitaliano.info. URL consultato il 13 dicembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]