Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fart SA
Stato Svizzera Svizzera
Forma societaria azienda pubblica
Fondazione 1909 a Locarno
Sede principale Locarno-coat of arms.svg Locarno
Persone chiave
  • Fabio Abate, direttore
  • Fiorenzo Quanchi, vicepresidente
Settore trasporti
Prodotti trasporto pubblico
Fatturato Green Arrow Up.svg 816.760,93 CHF (2016)


Le Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi (acronimo FART) sono una società di trasporto locale e turistico ticinese, in Svizzera. Ha sede a Locarno.

La società gestisce le funivie Verdasio - Rasa e Intragna - Pila - Costa nelle Centovalli, il traffico locale nella regione di Locarno e la Centovallina, che collega la ferrovia del Gottardo con la linea ferroviaria del Sempione a Domodossola (Italia). Questa ferrovia internazionale viene gestita per la parte italiana dalla Società subalpina di imprese ferroviarie (SSIF).

La società è parte della Comunità tariffale Ticino e Moesano[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società fu fondata nel 1909 con lo scopo di costruire e gestire la parte svizzera della ferrovia Locarno-Domodossola[2]. La società si chiamava Ferrovie Regionali Ticinesi (FRT).

Il 15 ottobre 1922 viene decisa la fusione delle società FRT e Tramvie Elettriche Locarnesi (TLo). Quest'ultima era stata costituita nei primi anni del Novecento per la costruzione e l'esercizio di una linea tranviaria a Locarno.

Concretamente, la TLo viene assorbita dalle FRT. Il personale impiegato dalla società tranviaria viene anch'esso interamente assorbito dalle FRT. La fusione ha effetto il primo gennaio 1923[3]. Anche la ferrovia della Vallemaggia passò in quell'anno in gestione alle FRT[4].

Con la soppressione nel servizio tranviario nel 1960 e la moltiplicazione dei servizi automobilistici, il nome fu mutato il 30 maggio 1961 in Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi (FART)[5].

Trasporti della FART[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: ferrovia Domodossola-Locarno.

La FART gestisce dall'apertura nel 1923 la ferrovia Domodossola-Locarno nota come Centovallina fino al confine svizzero. Dal 1923 alla chiusura nel 1965 gestiva anche la ferrovia Locarno-Ponte Brolla-Bignasco detta Valmaggina, costruita nel 1905.

Autolinee[modifica | modifica wikitesto]

La FART gestisce 10 autolinee di cui 3 urbane e 7 extraurbane con 50 autobus[6]:

Funivie[modifica | modifica wikitesto]

La FART gestisce due funivie[7]:

Tranvia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Tranvia di Locarno.

Dal 1923 alla chiusura nel 1960 le allora FRT hanno gestito la tranvia di Locarno, aperta nel 1908.

Barche[modifica | modifica wikitesto]

La FART è proprietaria della motonave Delfino costruita nel 1950.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN249392429