Ferraiolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ferraiolo (disambigua).
Ferraioli al lavoro

Il ferraiolo è, in via generale, un artigiano edile che lavora con il ferro.

Significato nel campo dell'edilizia[modifica | modifica wikitesto]

In campo edile, il termine ferraiolo indica una specifica professionalità, quella delle persone che, sulla base di disegni studiati dal progettista, realizzano le armature metalliche delle strutture in cemento armato di qualsiasi tipo.

Il ferraiolo opera assemblando barre di ferro, più comunemente chiamate "tondini", e staffe, con l'ausilio del filo di ferro che, posto attorno ai punti di giunzione dei ferri, rende la struttura costruita dal ferraiolo stabile tanto quanto basta per poterci camminare sopra, in modo da assicurarsi che il "pompista" riempia per bene tutta l'armatura costruita, in modo da ottenere una struttura solida e staticamente omogenea.

Questa categoria di lavoratori si è negli ultimi anni evoluta ed almeno alcuni di loro hanno spostato il luogo di lavoro dal cantiere ad una propria sede dove, con l'ausilio di macchinari tagliano e piegano i todini che non sono più solo in barre ma anche in rotoli (fino al diametro 16 mm, ma ormai 20-25 mm come già fanno alcune acciaierie). Nei casi più evoluti, in questi centri di sagomatura i tondini non sono solo tagliati e sagomati, ma vengono “preassemblati” in stabilimento interi elementi strutturali come travi, pilastri, bicchieri ecc. In questo modo le armature vengono preparate con maggiore cura per via delle attrezzature specialistiche di cui si dispone e si abbreviano notevolmente i tempi di costruzione perché gli elementi arrivano in cantiere già pronti. Questa categoria di lavoratori in questo modo si sono trasformati da "prestatori di manodopera" in veri e propri imprenditori. Essi infatti hanno una propria sede, dispongono di costose attrezzature specialistiche, comprano la materia prima e la rivendono lavorata. Le recenti normative italiane, emanate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici”, hanno riconosciuto queste Aziende che svolgono questa nuova attività definendoli come “Centri di Presagomatura”. Questa attività è stata anche regolamentata imponendo una serie di controlli per garantire la conformità delle armature realizzate. Non si deve dimenticare infatti che le armature in acciaio costituiscono assieme al cls, la parte strutturale dei fabbricati in cemento armato.

I formati di filo di ferro utilizzato per legare i "tondini" sono: a rotoli, a bobina, a legacci.

Attrezzi del ferraiolo[modifica | modifica wikitesto]

Attrezzi per piegare[modifica | modifica wikitesto]

  • Macchina piegaferro elettrica
  • Curvatore
  • Piegastaffe

Attrezzi per tagliare[modifica | modifica wikitesto]

  • Cesoia elettrica
  • Cesoia a leva
  • Tagliabulloni

Attrezzi per legare[modifica | modifica wikitesto]

  • Tenaglia
  • Torcitore automatico
  • Torcitore manuale
  • Legatrice automatica

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • P. Pogliano, Il ferraiolo del cemento armato, G. Lovagnolo, 195.!.
  • M. Lensi, Manuale del ferraiolo, Paravia, 1960

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]