Fernando Palazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fernando Palazzi, indicato, a volte, come Ferdinando Palazzi (Arcevia, 21 giugno 1884Milano, 8 giugno 1962), è stato un romanziere, lessicografo e critico letterario italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in provincia di Ancona, dopo aver frequentato il Regio liceo Carlo Rinaldini del capoluogo marchigiano, conseguì la laurea in Giurisprudenza ed intraprese la carriera di magistrato. [1]. Nel 1908 fu nominato uditore giudiziario al Tribunale di Ancona e due anni dopo, nel 1910, sposò la savonese Emilia Sguerso dalla quale avrà tre figli. [1] L'attività in magistratura proseguì fino al 1922, anno in cui abbandonò la carriera, con incarichi diversi nei tribunali di varie città tra le quali Piacenza e Ferrara e, nel 1919, presso il Tribunale militare di Roma. [1]

Al lavoro di magistrato affiancò ben presto l'attività letteraria: fu scrittore, critico letterario per diverse riviste e giornali tra i quali La Fiera Letteraria, collaboratore del Corriere della Sera, traduttore di autori francesi e tedeschi, quali Balzac, Voltaire, Taine, Heine ed altri.

Scrisse numerosi testi scolastici di storia, geografia, grammatica e curò antologie di letture e raccolte di fiabe. Tra le sue opere un romanzo sentimentale, La storia amorosa di Rosetta e del cavalier di Nérac, [2] con il quale ottenne, nel 1930, il premio Mondadori per un romanzo inedito italiano [1] ed una Enciclopedia degli aneddoti.

Il suo nome è ricordato principalmente quale autore del Novissimo dizionario della lingua italiana del 1939 [3] che ebbe vasta diffusione e diverse ristampe [4] e del quale curò anche un'edizione minore, dal titolo Il Piccolo Palazzi - Moderno dizionario della lingua italiana, anch'esso più volte ristampato.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Sem Benelli : studio biografico critico, Ancona, G. Puccini & figli, 1913.
  • La civiltà romana : la vita, le istituzioni, i costumi : con nomenclatura e fraseologia latina e con passi latini scelti convenientemente annotati, coautore M. Untersteiner, Milano, Unitas, 1925.
  • La civiltà greca : storia politica, letteraria e artistica, religione, istituzioni pubbliche, usi e costumi, Milano, Unitas, 1926.
  • Civiltà e imperi : corso di storia per i ginnasi inferiori. Vol. I: Le civilta antiche. Vol. II: Il Medioevo e la civiltà moderna. Vol. III: La civiltà contemporanea. , Milano-Verona, A. Mondadori, 1928.
  • La storia amorosa di Rosetta e del cavalier di Nérac, Milano, Mondadori, 1931.
  • Il fiore : Libro completo di letture per l'istituto tecnico inferiore : a norma dei vigenti programmi governativi, Milano, Unitas, 1932.
  • Enciclopedia degli aneddoti : Settemila aneddoti storici di tutti i tempi e paesi ; Raccolti e ordinati da Fernando Palazzi, Milano, Ceschina, 1935.
  • Chicchi d'oro : la storia narrata ai ragazzi attraverso l'aneddoto, Milano, Ceschina, 1936.
  • Grammatica italiana moderna : ad uso delle scuole medie inferiori, Milano, Principato, 1937.
  • Novissimo dizionario della lingua italiana etimologico, fraseologico, grammaticale, ideologico, nomenclatore e dei sinonimi, Milano, Ceschina, 1939.
  • La parola e le sue leggi : nuovissima grammatica italiana per la scuola media, Milano - Messina, Principato, 1941.
  • Spighe antologia del lavoro : ad uso degli istituti tecnici per geometri, industriali, agrari e nautici, Milano - Messina, Principato, 1943.
  • La città : impressioni e fantasie, Milano, Editoriale Ultra, 1946.
  • Scriver Bene : stilistica, metrica, letteratura, Milano - Messina, Principato, 1952.
  • Il piccolo Palazzi : Moderno dizionario della lingua italiana, Milano, Ceschina Principato, 1956.
  • I miti degli Dei e degli Eroi : Loescher, 1960.

Traduzioni[modifica | modifica sorgente]

  • Charles Augustin de Sainte-Beuve, I lunedì : re, donne, avventurieri, Milano, Istituto editoriale italiano, 1917,
  • Honoré de Balzac, Les contes drolatiques : Prima decina, in collaborazione con Giosuè Borsi, Roma, A. F. Formiggini, 1920.
  • Hippolyte Taine, La pittura italiana e il Rinascimento, Milano, Il primato, 1921.
  • Prosper Mérimée, Carmen, Milano, Casa editrice Milano, 1923.
  • Moliere, Il misantropo : commedia in cinque atti, Milano, Unitas, 1925.
  • Heinrich Heine, Viaggio in Italia, Milano, Studio editoriale lombardo, 1917.
  • Heinrich Heine, Quando eravamo studenti, Milano, Istituto editoriale italiano, 1925.
  • Heinrich Heine, Nani, elfi e salamandre : gli spiriti elementari, l'esilio degli dei, Milano, G. Bolla, 1928.
  • Heinrich Heine, Reisebilder : figurine di viaggio, Milano, Facchi.
  • Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos, Amicizie pericolose, Milano, Mondadori, 1942.
  • Jean Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, Milano, Ed. Ultra, 1944.
  • Charles Perrault, Le favole, Milano, Ed. d'Arte A La Chance Du Bibliophile, 1948.
  • Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre, Paolo e Virginia, Milano - Messina, Principato, 1956.
  • Voltaire, La principessa di Babilonia, Milano, Ceschina, 1960.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori - QB light - Fernando Palazzi - Cronologia a cura di Anna Lisa Cavazzuti
  2. ^ Rosetta era anche il nome della figlia minore nata nel 1928.
  3. ^ La casa editrice Ceschina, in ossequio alle leggi razziali emanate nel 1938, omise il nome dell'ebreo Eugenio Treves, quale coautore dell'opera. Vedi Cronologia di Anna Lisa Cavazzuti, già citata nelle note precedenti. Vedi anche l'articolo di Paolo Teobaldi La lingua-padre, nella parte dedicata al Dizionario, sul sito dell'Istituto Treccani.
  4. ^ Palazzi e Folena, Dizionario della lingua italiana, Torino, Loescher, 1992.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 109124813 LCCN: n50051828