Fernando Ochoaizpur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fernando Ochoaizpur
Nome Fernando Néstor Ochoaizpur Iturain
Nazionalità Bolivia Bolivia
Altezza 174 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2007
Carriera
Giovanili
1986-1990 Estudiantes (LP)
Squadre di club1
1990-1993 Estudiantes (LP) 10 (0)
1993-1995 San José 49 (11)
1995 Oriente Petrolero 0 (0)
1996 Bolívar 28 (6)
1997 Universitario ? (?)
1998 Bolívar 6 (1)
1998 San Luis 11 (3)
1999-2002 Pumas UNAM 48 (0)
2003 Delfín 8 (1)
2003 Téc. Universitario 3 (0)
2004 San Martín (SJ) 30 (2)
2005 Sarmiento (J) 6 (1)
2006-2007 Ind. Chivilcoy ? (?)
Nazionale
1996-1999 Bolivia Bolivia 10 (1)[1]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Fernando Néstor Ochoaizpur Iturain (Junín, 18 marzo 1971) è un ex calciatore argentino naturalizzato boliviano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava come centrocampista centrale: partecipava in egual misura a entrambe le fasi di gioco.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ochoaizpur entrò nel settore giovanile dell'Estudiantes di La Plata nel 1986.[3] Esordì in prima squadra durante il campionato 1990-1991, nell'incontro con il San Lorenzo.[3] Alla sua prima stagione nel calcio professionistico mise a referto 4 presenze; nella Primera División 1991-1992 scese in campo per due volte, mentre nel 1992-1993 assommò nuovamente 4 gare. In seguito a un disaccordo con la dirigenza dell'Estudiantes, Ochoaizpur rimase fuori squadra per sei mesi; decise pertanto di accettare l'offerta del San José di Oruro per tornare e giocare.[3] Giunto in Bolivia, si affermò come titolare nel club dalla divisa bianco-blu, facendo parte della rosa che vinse la Liga del Fútbol Profesional Boliviano 1995.[3] Passò poi all'Oriente Petrolero e, in seguito, al Bolívar, con cui vinse il campionato nel 1996.[4] Nel 1997 fece una esperienza in Perù, con l'Universitario di Lima; tornato in Bolivia, con il Bolívar giocò, tra le altre, anche 10 partite in Coppa Libertadores 1998. Si trasferì poi al San Luis, in Messico; nel 1999 firmò per l'UNAM Pumas, stabilendosi quale titolare della squadra, giocando con continuità. Nel 2003 raggiunse l'Ecuador per giocare con il Delfín; completò la stagione nel Técnico Universitario. Nel 2004 tornò in Argentina: dapprima al San Martín de San Juan, in seconda divisione; nel 2005 passò al Sarmiento, formazione della sua città natale. Nel 2006 firmò per l'Independiente di Chivilcoy, club militante nel Torneo Argentino C; si ritirò nel 2007.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1996 il commissario tecnico Antonio López Habas decise di convocarlo: con l'intervento del presidente della Repubblica Gonzalo Sánchez de Lozada, Ochoaizpur ottenne la nazionalità boliviana nel novembre del medesimo anno.[3] Debuttò in Nazionale maggiore il 10 novembre 1996, in occasione dell'incontro di La Paz con la Colombia, valido per le qualificazioni a Francia 1998.[5] Il 2 aprile 1997 segnò il suo unico gol in ambito internazionale, contro l'Argentina a La Paz.[6] Nel 1999 venne incluso nella lista per la Copa América.[7] In tale competizione esordì il 2 luglio ad Asunción contro il Perù, subentrando al 65º minuto a Luis Cristaldo.[7] Quella gara rimase la sua unica nella manifestazione.[7] Giocò poi contro il Giappone il 5 luglio, sostituendo Reny Ribera a tre minuti dalla fine.[7]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

San José: 1995
Bolívar: 1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 3 (0) se si comprendono le amichevoli non ufficiali disputate con la Nazionale maggiore boliviana.
  2. ^ (ES) Fernando Ochoaizpur, El Gráfico, 1º settembre 2008. URL consultato il 4 ottobre 2011.
  3. ^ a b c d e (ES) Nicolás Munafo, Fernando Ochoaizpur: "El presidente de Bolivia me llamó a mi casa para que me nacionalice", diariodemocracia.com, 10 novembre 2008. URL consultato il 4 ottobre 2011.
  4. ^ (ES) Bolívar Campeón 1996, bolivia.com. URL consultato il 4 ottobre 2011.
  5. ^ (EN) International Matches 1996 - South America, RSSSF. URL consultato il 4 ottobre 2011.
  6. ^ (EN) International Matches 1997 - South America, RSSSF. URL consultato il 4 ottobre 2011.
  7. ^ a b c d (EN) Copa América 1999, RSSSF. URL consultato il 4 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]