Fernando Fratarcangeli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fernando Fratarcangeli sul set di "Vinilici. Perché il vinile ama la musica". Foto di Davide Visca

Fernando Fratarcangeli (Ripi, 29 ottobre 1947) è un giornalista, scrittore, critico musicale e conduttore radiofonico italiano. Dal 1999 è direttore del mensile musicale Raro!.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia ad occuparsi di musica dapprima come appassionato e collezionista, in seguito come critico musicale.

Dal 1987 collabora con la rivista Raro!, di cui diventa nel 1999[1] direttore[2].

Ha condotto alcuni programmi radiofonici sulla Rai, tra i quali i più noti sono stati Zona Cesarini e Radio Rarità[3], entrambi su Rai 2; ha inoltre collaborato con la On Sale Music di Italo Gnocchi e con la RCA Italiana[4] per la realizzazione di alcuni cd di musicisti degli anni '60 realizzati dall'etichetta; tra gli altri realizza le raccolta Le Origini di Edoardo Bennato[5], Le Origini di Gino Paoli[6] e Rock 'n' roll, amore e storie metropolitane di Giorgio Gaber[7].

Ha pubblicato alcuni volumi di argomento musicale per varie case editrici, tra cui la Coniglio editore[8].

Nel 2009 ha dato vita ad un nuovo periodico musicale, Emozioni[9].

Nel 2018 partecipa al docufilm Vinilici. Perché il vinile ama la musica[10].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 100 dischi d'oro. Piccola storia della musica pop attraverso i cento 45 giri più rari della discografia italiana, Roma, Coniglio, 2003. ISBN 88-88833-00-5.
  • Mina talk. Vent'anni di interviste 1959-1979, Roma, Coniglio, 2005. ISBN 88-88833-24-2.
  • Patty Pravo. Discografia illustrata, Roma, Coniglio, 2007. ISBN 88-88833-61-7.
  • Eros Ramazzotti. Discografia illustrata, Roma, Coniglio, 2008. ISBN 978-88-6063-094-0.
  • Mina. Parole... parole... parole..., Roma, Arcana, 2008. ISBN 978-88-6231-022-2.
  • Ognuno ha tanta storia - 50 rare interviste, Raropiù 2020

Altri contributi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN81690018 · WorldCat Identities (ENlccn-no2007047820