Ferdinando Cazzamalli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferdinando Cazzamalli

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXV e XXVI
Gruppo
parlamentare
Partito Socialista Italiano

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
Professione Medico psichiatra

Ferdinando Cazzamalli (Crema, 4 agosto 18871957 o 1958) è stato un politico, psichiatra e insegnante italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Medico psichiatra e docente universitario di neuropsichiatria, militò nelle file del Partito Socialista Italiano, con cui venne eletto alla Camera dei Deputati alle elezioni del 1919 e del 1921[1]. Al XVII e XVIII Congresso del Partito Socialista Italiano, tenuti nel 1921, sostenne la corrente massimalista unitaria, contraria all'espulsione dei riformisti richiesta dall'Internazionale Comunista[2][3]. Al XIX Congresso (1922), di fronte alla decisione della maggioranza massimalista di procedere all'epurazione dell'ala destra, appoggiò i riformisti di Filippo Turati, Claudio Treves e Giacomo Matteotti, con cui diede vita al Partito Socialista Unitario[4].

Nel 1937 fondò a Roma la Società Italiana di Metapsichica (oggi Associazione Italiana Scientifica di Metapsichica)[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Sotgiu, La crisi socialista, Roma, Ercoli, 1945.
  • Paolo Spriano, Storia del Partito Comunista Italiano, vol. I, Torino, Einaudi, 1967.
  • Resoconto stenografico del XVII Congresso Nazionale del Partito Socialista Italiano, Milano, Edizioni Avanti!, 1963. Ristampa della prima edizione, Milano, Società Editrice Avanti!, 1921.
Controllo di autoritàVIAF (EN251155998 · BAV ADV12470816