Ferdinando Balzarro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferdinando Balzarro
Nazionalità Italia Italia
Karate Karate icon.svg
Specialità Kumite
Palmarès
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Vienna 1967 kumite a squadre
Italy looking like the flag.svg Campionati Italiani
Oro Milano 1973 kumite a squadre
Oro Milano 1974 kumite individuale
Argento Milano 1974 kumite a squadre
 

Ferdinando Balzarro (Piacenza, 1º gennaio 1944) è uno scrittore, karateka e maestro di karate italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore di Educazione Fisica. Nel 1965 divenne uno dei primi allievi del maestro giapponese di karate Hiroshi Shirai[1].

Nel 1967 Balzarro vinse a Vienna i campionati europei di kumite (combattimento libero) a squadre. Nel 1973 fece parte della squadra che vinse i campionati italiani di kumite della Federazione Fesika. Nel 1974 vinse il campionato italiano di kumite individuale ed arrivò al secondo posto in quello a squadre (insieme a Bruno Baleotti, Giuseppe Perlati, Roberto Baccaro e Rossano Ruffini). Nel 1975 arrivò terzo nella Coppa Italia di kumite[2].

Lasciata l'attività agonistica e divenuto maestro fonda l'Efeso Karate Club di Bologna. Nel 2005 gli viene conferito il grado di VIII dan, nel medesimo anno diviene direttore tecnico del settore karate-dō nella Federazione Italiana Arti Marziali[1].

Ferdinando Balzarro si è dedicato anche al paracadutismo sportivo, in particolare al paracadutismo acrobatico. È stato fra i dodici italiani che parteciparono al record mondiale di "Grande Formazione" nel dicembre 1999 ad Ubon (Thailandia)[3].

Nel 2001 esordisce nella scrittura con il libro "Bagliore", a cui seguiranno altre opere, alcune delle quali hanno vinto premi letterari: nel 2002 il romanzo "Il sangue e l'anima" vince il Premio Fucecchio[4], nel 2005 "Punto vitale" vince il Premio Carver[5], "Il secondogenito" vince nel 2008 il Premio speciale Martina Franca Festival e nel 2009 il Premio Parolesia[4].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 - Bagliore - Sovera Edizioni Roma
  • 2001 - Il sangue e l'anima - Sovera Edizioni Roma - Vincitore del Premio Fucecchio 2002
  • 2002 - Plenilunio - Sovera Edizioni Roma
  • 2002 - Il solista - Sovera Edizioni Roma
  • 2005 - Punto vitale - Sovera Edizioni Roma - Vincitore del Premio Carver 2005
  • 2006 - Lupo - Prospettiva Editrice Roma
  • 2007 - Cuore di diavolo - Prospettiva Editrice Roma
  • 2008 - Il secondogenito - Sovera Edizioni Roma - Vincitore del Premio speciale Martina Franca Festival 2008 e Premio "Parolesia 2009
  • 2009 - Il cane che aspettava le stelle - Sovera Edizioni Roma
  • 2010 - Karate. Oltre la tecnica con Michele Scutaro, Ilio Semino, Sauro Somigli e Davide Nizza - OM edizioni Bologna
  • 2011 - Il bene e il male: pensieri di un Maestro - OM edizioni Bologna
  • 2012 - Bagliore 2 - Quando una vita non basta - Edizioni Mediterranee
  • 2013 - con Eugenio Credidio - On the road... sulla via... dialoghi all'ombra del do - OM edizioni Bologna
  • 2014 - Un sogno di nome Cristiana - David and Matthaus Edizioni
  • 2015 - Lupo - David and Matthaus Edizioni
  • 2016 - Parola di maestro. Confessioni senza assoluzione - OM edizioni Bologna

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Biografia Archiviato l'11 ottobre 2011 in Internet Archive. sul sito ufficiale
  2. ^ Risultati agonistici
  3. ^ Record mondiale di "Grande Formazione"[collegamento interrotto] sul sito ufficiale FAI (Fédération Aéronautique Internationale)
  4. ^ a b Info sui premi letterari dal portale Lankelot- Letteratura e Sogni Archiviato il 15 dicembre 2011 in Internet Archive.
  5. ^ Premio Carver - I premiati Archiviato il 4 febbraio 2016 in Internet Archive.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90385004 · SBN IT\ICCU\UBOV\547279 · LCCN (ENno2007115904