Feofar Khan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Feofar Khan è un personaggio immaginario creato dallo scrittore francese Jules Verne che compare nel romanzo Michele Strogoff come antagonista, nel ruolo del capo tartaro che conduce l'invasione in Russia contro lo zar.

Nell'epilogo della trama, Strogoff, corriere dello Zar, è imprigionato da Khan sotto le mentite spoglie di contadino. Per salvare la madre, Michele Strogoff è costretto a rivelare la sua identità, e viene accolto nobilmente da Feofar Khan che gli chiede di tradire la sua patria e il suo incarico. Strogoff rifiuta di passare al nemico, e per questo Feofar lo condanna al supplizio.

Nel libro, questo è il solo contatto oratorio con il protagonista.