Fenomeno aleatorio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un fenomeno aleatorio è un fenomeno non deterministico.

Più precisamente: un fenomeno è detto deterministico se il suo ripetersi sotto le medesime condizioni iniziali produce i medesimi risultati, altrimenti è detto aleatorio o stocastico o non deterministico.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'osservazione di un fenomeno, obiettivo iniziale del fisico sperimentale è quello di identificare tutte le cause e le condizioni esterne che ne determinano l'evoluzione. Successivamente, egli opera in modo da tenere fisse o sotto controllo, per quanto possibile, queste cause esterne e procede poi a registrare i risultati delle osservazioni.

Ripetendo le osservazioni si possono allora presentare due casi:

  • caso deterministico: si ottiene sempre lo stesso risultato. Ad esempio un corpo in moto rettilineo uniforme impiegherà sempre lo stesso tempo per percorrere la stessa distanza.
  • caso aleatorio (o stocastico): si ottiene ogni volta un risultato differente. Ad esempio il lancio di un dado.

Ciò non significa che i fenomeni aleatori non consentano di fare alcuna previsione. Essi infatti conservano un qualche grado di prevedibilità. Ad esempio, per limitarci agli aspetti più semplici, nel lancio di un dado non potremo mai stabilire con certezza quale numero uscirà (è infatti possibile che si ripeta un infinito numero di volte lo stesso evento), ma possiamo ad esempio prevedere che tirando un dado a sei facce, numerato su ogni faccia con un numero da 1 a 6, la faccia che ne risulterà non conterrà mai un numero inferiore a 1 o superiore a 6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica