Felix Wiedwald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Felix Wiedwald
Felix Wiedwald - SV Werder Bremen (1).jpg
Nazionalità Germania Germania
Altezza 190 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Eintracht Francoforte
Carriera
Giovanili
1997-1999TSV Achim
1999-2009Werder Brema
Squadre di club1
2009-2011Werder Brema II39 (-57)
2009-2011Werder Brema0 (-0)
2011-2013Duisburg47 (-63)
2013-2015Eintracht Francoforte11 (-20)
2015-2017Werder Brema59 (-114)
2017-2018Leeds Utd28 (-?)
2018-Eintracht Francoforte0 (-0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 dicembre 2018

Felix Wiedwald (Thedinghausen, 15 marzo 1990) è un calciatore tedesco, portiere dell'Eintracht Francoforte.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 al 2011 ha giocato per il Werder Brema II, collezionando 39 presenze in 3. Liga. Nello stesso periodo è stato più volte convocato in prima squadra, accomodandosi però in panchina senza mai esordire in Bundesliga. Nell'estate del 2011 passa al MSV Duisburg. Dopo aver trascorso alcuni mesi in panchina, il 18 novembre 2011 esordisce in 2. Bundesliga, mantenendo la porta inviolata nel corso della partita vinta per 3-0 contro l'Eintracht Braunschweig. Da quel momento in poi si conferma titolare tra i pali per il resto della stagione, e anche per l'anno successivo, che però si conclude con la retrocessione del Duisburg in 3. Liga. Nell'estate del 2013 si trasferisce quindi all'Eintracht Francoforte per ricoprire il ruolo di secondo portiere, alle spalle di Kevin Trapp, e riuscendo anche ad esordire nelle competizioni europee, giocando tutti i novanta minuti della partita vinta per 2-0 contro l'APOEL Nicosia, valevole per la fase a gironi dell'Europa League 2013-2014. Nella stagione seguente, a causa dell'infortunio di Trapp, viene schierato tra i pali per diverse partite, ben figurando. Al termine della stagione, scaduto il suo contratto con il Francoforte, si trasferisce gratuitamente al Werder Brema. Grazie anche all'infortunio patito da Raphael Wolf, riesce ad affermarsi subito titolare: dopo un inizio di stagione altalenante, in cui alterna grandi parate ad errori grossolani, nel finale di stagione riesce a tornare sui suoi passi, risultando decisivo per la salvezza della sua squadra, avvenuta soltanto all'ultima giornata.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]