Felix Ahrens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Felix Benjamin Ahrens (Danzica, 23 ottobre 1863Berlino, 14 novembre 1910) è stato un chimico tedesco.

Fu professore di Tecnologia Agraria e Chimica all'Università di Breslavia[1] e direttore dell'Istituto di tecnologia agraria presso lo stesso ateneo.[2]

Fu il creatore di una collezione di monografie nell'ambito della chimica e delle tecnologia chimiche, di cui fu editore per 15 anni.[1]

Studiò e migliorò il metodo di conservazione degli alimenti Appert (noto come "appertizzazione"). Si dedicò inoltre alla tecnologia al bisolfito per la produzione della cellulosa, allo studio del catrame, degli alcaloidi e dell'acetilene.[1][2]

Contribuì inoltre alla stesura del Ladenburg's Dictionary of Chemistry.[1]

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d American chemical journal, pp. 215-216.
  2. ^ a b Felix Ahrens nell’Enciclopedia Treccani

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]