Felicity Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Felicity Rose Hadley Jones, nota come Felicity Jones (Birmingham, 17 ottobre 1983), è un'attrice britannica.

La carriera professionale di attrice della Jones inizia da piccola, apparendo nella serie televisiva Scuola di streghe e il suo sequel. È apparsa in numerosi film, tra cui L'abbazia di Northanger (2007), Ritorno a Brideshead (2008), Chéri (2009), The Tempest (2010), Like Crazy (2011) e The Invisible Woman (2013).

Ha ricevuto il plauso della critica con l'interpretazione di Jane Hawking nel film biografico La teoria del tutto di James Marsh (2014), per il quale ha ricevuto una candidatura per l'Oscar alla miglior attrice, ai Golden Globe, BAFTA, SAG Award, Critics' Choice Movie Award e Satellite Award. Nel 2016, interpreterà Jyn Erso nella saga di film Star Wars Anthology in Rogue One: A Star Wars Story.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Birmingham. I suoi genitori divorziarono quando lei aveva solo 3 anni, e lei insieme al fratello vennero affidati alla madre. In alcune interviste ha affermato di non essere in buoni rapporti con la sua famiglia che lei stessa ha definito "estremamente chiusa".[1][2] Incoraggiata a studiare recitazione dalla madre e dallo zio attore Michael Hadley, già all'età di 11 anni apparve in serie tv che le diedero rilevanza.[3] Dopo un abbandono momentaneo dalle scene per qualche anno, ritorna nel 2008 ottenendo piccoli ruoli in film indipendenti e soap opere inglesi. Nel 2010 partecipa al film Hysteria nelle vesti della figlia minore del Dr. Dalrymple, Emily Dalrymple. Ma il suo vero debutto è nel 2011 quando viene scelta come protagonista per la commedia drammatica Like Crazy, dove recita al fianco di Anton Yelchin; per la sua interpretazione vince diversi premi tra cui quello del Sundance Film Festival 2011 come miglior perfomance drammatica. Nel 2014 è la protagonista femminile del film biografico La teoria del tutto insieme a Eddie Redmayne, interpretazione che le vale la sua prima nomination agli Oscar come migliore attrice protagonista.

Nel 2015 prende parte alle riprese di Inferno, terzo capitolo della saga di Robert Langdon tratta dai romanzi di Dan Brown, nel ruolo della coprotagonista Sienna Brooks, al fianco di Tom Hanks, e viene scelta come protagonista di Rogue One: A Star Wars Story, spin-off della saga di Guerre stellari in uscita a dicembre 2016.[4]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Vive a Londra. Ha avuto una relazione durata 10 anni, con l'artista Ed Fornieles con il quale condivideva da diversi anni una villa nella zona est di Londra. Entrambi si erano conosciuti ad Oxford durante gli anni del college.[2][5][6]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Felicity Jones: 'There's a sensation when you're performing of release', theguardian.com, 20 febbraio 2011. URL consultato il 19 aprile 2015.
  2. ^ a b (EN) Felicity Jones: rising star, telegraph.co.uk, 31 luglio 2011. URL consultato il 19 aprile 2015.
  3. ^ (EN) Felicity Jones: Ambridge goes to Brideshead, thesundaytimes.co.uk, 28 settembre 2008. URL consultato il 19 aprile 2015.
  4. ^ (EN) Rogue One—The Daring Mission Has Begun: Cast and Crew Announced, su starwars.com, 15 agosto 2015. URL consultato il 4 settembre 2015.
  5. ^ The dream team: Ricky Gervais's bright young things, standard.co.uk, 26 marzo 2010. URL consultato il 19 aprile 2015.
  6. ^ Spider-Man 2 star Felicity Jones splits up with artist, telegraph.co.uk, 12 gennaio 2014. URL consultato il 28 aprile 2016.
  7. ^ (EN) Winners Empire Awards 2015, su www.empireonline.com. URL consultato il 20 aprile 2015.
  8. ^ (EN) Variety Staff, Teen Choice Awards 2015 Winners: Full List, variety.com. URL consultato il 23 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN78802848 · LCCN: (ENno2009084421 · ISNI: (EN0000 0001 2096 4649 · GND: (DE137757492 · BNF: (FRcb15941758q (data)